Cuccioli ma non troppo

In inglese 'Cub' significa 'cuccioli', ma si riferisce a quelli degli orsi e dei leoni. Farmall chiamò 'Cub' proprio un suo trattore d'attacco

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

Contenuto promosso da Editoriale Orsa Maggiore
Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

macchine-trattori-epoca-farmall-cub.jpg

Il Farmall Cub
Fonte foto: Macchine Trattori - Editoriale Orsa Maggiore

Operai in pensione richiamati in fabbrica. Per forza, i giovani erano tutti in guerra, nelle Ardenne belghe, combattendo una delle battaglie più sanguinose che le Forze Alleate disputarono contro i Nazisti. La International Harvester, la famosa "IH" che oggi ancora risiede in "Case Ih", più che alla guerra pensava al futuro, mettendo in pista un trattore sul quale si sarebbe basata poi la ripresa degli Stati Uniti negli Anni 50.

Venne stanziato un investimento di oltre 60 milioni di dollari. Uno sproposito per l'epoca. Il trattore nato mentre fischiavano le bombe sarebbe stato marchiato "Farmall", uno dei quattro brand posseduti da International Harvester, e cioè “International”, “Deering”, “McCormick” e, appunto “Farmall”. Il nome aveva poco a che fare con l'agricolo. “Cub” infatti significa cucciolo, o di leone o di orso. Un cucciolo ingombrante, anche un po' pericoloso.

Il "Cub" venne venduto in oltre 11 mila esemplari già nel 1947, mentre negli anni successivi superò i 600 mila esemplari.
 

 

L'articolo completo

è disponibile nel pdf allegato

(vedi on line, in calce all'articolo)

Tratto da Macchine Trattori - gennaio 2012

in collaborazione con Editoriale Orsa Maggiore

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Editoriale Orsa Maggiore

Autore:

Tag: macchine agricole

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 232.469 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner