Grano duro, contratto di filiera da 280 euro/tonnellata

E' il prezzo alla base dell'accordo stipulato ieri a Foggia tra il pastificio Rummo di Benevento e la Op Società cooperativa agricola tra cerealicoltori di Capitanata, Confagricoltura e il molino stoccatore Santacroce Giovanni

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

cereali-grano-by-teodora-d-fotolia-750.jpeg

Prevista una clausola di adeguamento del prezzo in caso di ulteriori rialzi del prezzo di mercato
Fonte foto: © Teodora D - Fotolia

Confagricoltura ha firmato ieri, 10 ottobre 2019, un accordo di filiera con la società Rummo di Benevento, azienda italiana leader del settore alimentare, produttrice di pasta di semola di grano duro. L'accordo è stato siglato a Foggia tra il pastificio Rummo, la Op Società cooperativa agricola tra cerealicoltori di Capitanata in Confagricoltura Foggia e il molino/stoccatore Santacroce Giovanni.

Un contratto di coltivazione e vendita che impegna la Op a produrre e successivamente a vendere al molino/stoccatore la granella di frumento duro, dal quale il pastificio Rummo si impegna ad acquistare la semola ottenuta.

È previsto un prezzo base del grano pari a 280 euro alla tonnellata, che ovviamente prevede delle premialità legate agli indici e ai valori qualitativi del prodotto. Se il valore di mercato del grano dovesse aumentare in un periodo di tempo definito, il prezzo, ovviamente, verrà adeguato. Al momento saranno forniti circa 30-40mila quintali di grano.

"Due anni fa abbiamo creato questa Op, che nel tempo è cresciuta grazie ai soci che hanno conferito grano in misura sempre maggiore – ha detto Filippo Schiavone, presidente di Confagricoltura Foggia - Siamo soddisfatti di questo accordo basato sulla massima affidabilità di entrambe le parti, con l'obiettivo comune di creare una filiera tutta italiana".

"Puntiamo all'eccellenza estrema. É riconosciuto che la pasta italiana è la migliore al mondo e il nostro obiettivo è lavorare con grano italiano di altissima qualità – ha dichiarato Cosimo Rummo, presidente e amministratore delegato dell'azienda - Il Tavoliere delle Puglie è una zona di eccellenza e per questo abbiamo stipulato questo accordo. È un lavoro che dovrà durare il più possibile, facendo ricerca per avere grande successo a livello nazionale e internazionale".

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: AgroNotizie

Autore:

Tag: cerealicoltura prezzi mercati pasta contratti di filiera

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.508 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner