Psr Marche, 5 milioni in più per gli investimenti

La giunta regionale ha aumentato la dotazione finanziaria del bando sulla sottomisura 4.1 portandola a oltre 26 milioni per poter finanziare il maggior numero possibile delle 570 domande arrivate nel 2017

trattore-campo-emissioni-by-antbphotos-fotolia-750.jpeg

Aziende agricole, le Marche stanziano altri 5 milioni per il bando investimenti del 2017
Fonte foto: © antbphotos - Fotolia

Le Marche rilanciano sugli investimenti nelle aziende agricole, aggiungendo altri 5 milioni di euro per soddisfare le domande arrivate con l'ultimo bando del Psr.

Il bando per i finanziamenti agli investimenti, previsto dalla sottomisura 4.1 ha avuto infatti un enorme successo, con oltre 570 domande arrivate dalle imprese agricole marchigiane.

Un bando che prevede una vasta possibilità di interventi ammissibili che vanno dalla ristrutturazione e costruzione di fabbricati, all'impiantistica collegata alla lavorazione e conservazione dei prodotti agricoli, alla realizzazione di punti vendita extraaziendali, impianti per la produzione di energia rinnovabile, opere di miglioramento fondiario, acquisto di macchine e attrezzature tecnologicamente avanzate, acquisto di terreni per favorire l'insediamento dei giovani agricoltori.

Così, su proposta dell'assessore all'Agricoltura Anna Casini, la giunta regionale ha incrementato la dotazione finanziaria del bando 2017 con 5 milioni in più, recuperato da economie regionali, e arrivando a una dotazione totale di 24,6 milioni di euro.

I fondi che sono a disposizione di tutte le imprese agricole marchigiane, comprese quella fuori dalle zone terremotate.

"Il successo degli investimenti finanziabili ha richiesto un'integrazione della dotazione che rappresenta la migliore risposta che possiamo dare agli imprenditori – ha commentato Casini – la voglia di innovare, di qualificare le aziende agricole, va sostenuta con lo scorrimento delle graduatorie per offrire le opportunità del bando al più alto numero di attività idonee".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.197 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner