Carburante agevolato, meno burocrazia in Emilia Romagna

Le domande saranno presentate tramite Umawizard, una piattaforma informatica dedicata

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

burocrazia-by-bacho-foto-fotolia-750.jpeg

Taglio alla burocrazia per i nuovi criteri di assegnazione del carburante agevolato
Fonte foto: © Bacho foto - Fotolia

Via libera dalla giunta regionale dell’Emilia Romagna a un taglio netto della burocrazia per l’accesso al carburante agevolato da parte delle aziende agricole. Dal 24 marzo le imprese agricole potranno scegliere una nuova modalità di presentazione della domanda tramite i centri di assistenza agricola abilitati.

I centri potranno rilasciare all’aziende agricole l’assegnazione provvisoria di carburante agricolo per il 50% dell’assegnazione dell’anno precedente, al netto delle rimanenze dichiarate al 31 dicembre dell’anno precedente.

Entro il 10 ottobre, sempre tramite il Centro di assistenza agricola, le imprese dovranno completare l’iter di presentazione della domanda definitiva. Entrambe i procedimenti saranno effettuati su una piattaforma informatica (Umawizard) dedicata.

Si tratta di un altro passo in avanti nella semplificazione e nell’alleggerimento burocratico in favore delle nostre aziende agricole” ha sottolineato l’assessore regionale all’Agricoltura Simona Caselli.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.368 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner