Blue tongue: rintraccio dei capi sensibili

L'Izs di Teramo sollecita controlli tempestivi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 12 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

blue-tongue-vacca-Darxmurf.jpg
La Direzione ministeriale della Sanità animale e del Farmaco veterinario ha scritto ai Servizi veterinari regionali presso gli assessorati alla Sanità in relazione alle operazioni di rintraccio e relativo controllo degli animali sensibili alla blue tongue introdotti in Italia dai Paesi coinvolti dalla recente epidemia nei periodi considerati a rischio. La nota, pubblicata al sito dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Teramo, è del 29 novembre scorso e ribadisce 'la necessità che tale attività di rintraccio e controllo, ivi comprese le prove diagnostiche nella zona di attenzione dei 4 km attorno all'azienda nella quale è stata riscontrata la positività, venga rendicontata in modo separato e dettagliato al fine di un eventuale riscorso e per la valutazione della concessione di un contributo a parziale ristoro delle spese straordinarie da parte del ministero della Salute in favore delle regioni coinvolte'. Sentito anche il Cesme, la direzione sottolinea che 'solo il puntuale rintraccio e relativo controllo degli animali introdotti dai Paesi coinvolti dall'epidemia di blue tongue può evidenziare la circolazione virale sul territorio nazionale e permettere l'adozione tempestiva di adeguate misure di controllo. Infatti qualora si pervenga alla dimostrazione di circolazione virale tale elemento fornisce indicazioni sulla futura evoluzione epidemiologica'.
Il controllo dei capi oggetto di rintraccio e di tutti i capi dello stesso allevamento 'può essere effettuato presso gli impianti di macellazione dove gli stessi sono inviati in vincolo sanitario per la macellazione immediata'. Se si intende ricorrere a tale modalità per l'effettuazione dei controlli, la nota specifica che 'gli animali devono essere macellati tutti entro il mese di marzo 2008 e, anche in questo caso, i risultati devono essere inseriti tempestivamente nel sistema informativo della blue tongue'. La nota conclude dicendo che 'in considerazione delle condizioni climatiche e dell'approssimarsi del periodo stagionalmente libero da vettori in alcune Regioni talune delle attività di controllo summenzionate saranno rivalutate nell'ambito di approfondimenti specifici correlati alla preparazione della prossima stagione primavera-estate'.

Foto by Darxmurf

Fonte: @nmvi Oggi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.559 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner