Confronti costruttivi

Kollant partecipa al convegno "Fitofarmaci per gli hobbisti del verde" nell'ambito di Myplant&Garden 2017. 23 febbraio 2017, ore 9.30 - Fiera Milano

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

kollant-myplant-logo-payoff.jpg

Kollant a Myplant&Garden 2017

Arrivata alla sua terza edizione, Myplant&Garden rappresenta una tra le più importanti manifestazioni del florovivaismo in Italia, in programma dal 22 al 24 febbraio presso gli spazi di Fiera Milano.

La partecipazione di Kollant rappresenta quest’anno un’occasione importantissima per incontrare gli addetti del settore e per ribadire la presenza dell’azienda sul mercato. Anche il marchio VerdeVivo sarà presente nell’area “Garden Center New Trend” con i nuovi prodotti del 2017.

I rivenditori (garden centers, agrarie, vivaisti) sono i principali interlocutori delle aziende produttrici. Il loro rapporto privilegiato con i consumatori è essenziale per non perdere il contatto con quello che succede nella distribuzione, specialmente in un mercato in “subbuglio” come quello degli agrofarmaci.
Capire quali sono le richieste e le necessità dei consumatori e le esigenze dei rivenditori, oltre che conoscere i trend nel mondo del giardinaggio, è vitale per impostare una strategia di successo per il 2017 e gli anni seguenti, ed eventualmente per correggere e migliorare la strada intrapresa.

La fiera rappresenterà proprio l’occasione per parlare del mercato dei fito-farmaci a uso non professionale. Il ceo dell'azienda, Winand Rose, parteciperà al convegno “Fitofarmaci per gli hobbisti del verde: quali regole per i commercianti italiani?”, organizzato all’interno della fiera il 23 febbraio alle ore 9.30. Lo stesso amministratore delegato di Kollant ha dichiarato: “Come azienda produttrice di agro-farmaci sentiamo di avere dei doveri nei confronti dei rivenditori, soprattutto in un momento di incertezza legislativa come quello attuale. Insieme agli altri speaker cercheremo di fare chiarezza e rispondere alle domande dei partecipanti”.
 
La partecipazione al convegno è gratuita. È consigliato riservare il proprio posto cliccando qui.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 188.819 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner