LA SICUREZZA DEGLI OPERATORI CHE TRASPORTANO MERCI PERICOLOSE

L'ADR suddivide gli operatori in due categorie: i principali e i secondari
La formazione obbligatoria degli operatori che devono conoscere le regole per poterle applicare correttamente è molto importante perché su di loro ricadono alcune specifiche e delicate responsabilità

Questo articolo è stato pubblicato oltre 13 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

dgsaLogosito.jpg

Come accennato nell'articolo di novembre, relativo alla formazione degli operatori, in questo occasione tratteremo delle figure predominanti coinvolte nel processo di movimentazione delle merci pericolose. Il capitolo 1.4 dell'ADR 2005 definisce nel dettaglio gli operatori coinvolti nel trasporto delle merci pericolose, così come le responsabilità specifiche di ognuno di loro.

Gli operatori sono divisi dall'ADR in due categorie:
- Operatori principali, tra i quali figurano 'lo speditore ', il trasportatore ' e 'il destinatario'

- Operatori secondari, tra i quali figurano 'Il caricatore ' , ' l'imballatore ' , 'il riempitore ' ed 'il gestore di un contenitore-cisterna' .

Gli obblighi degli operatori sono i seguenti:

- Lo speditore deve presentare al trasporto spedizioni conformi, fornire al trasportatore informazioni e dati (documenti di trasporto ...), classificare le merci, utilizzare solo imballaggi idonei / omologati.

In sostanza deve fare in modo che le spedizioni rispondano completamente alle disposizioni previste dall'Accordo ADR

- Il trasportatore deve verificare che le merci siano autorizzate al trasporto, assicurarsi che la documentazione prevista sia a bordo del mezzo, assicurarsi che i veicoli e il carico non presentino difetti, verificare che i veicoli non siano sovraccaricati e assicurarsi che gli equipaggiamenti richiesti siano a bordo.

Gli obblighi sono ovviamente legati all'operazione pura di trasporto.

- Il destinatario non deve differire senza motivi imperativi, l'accettazione della merce ed effettuare la pulizia dei veicoli, in caso di contaminazione.

- Il caricatore (impresa che carica le merci pericolose sul veicolo), deve consegnare al trasportatore solo merci autorizzate, osservare le condizioni di carico e scarico, osservare le disposizioni di carico in comune ed osservare le disposizioni relative alle segnalazioni di pericolo

Gli obblighi sono legati alla fase di carico e scarico ed etichettatura dei colli.

- L'imballatore (impresa che riempie i colli), deve osservare le disposizioni relative agli imballaggi ed osservare le disposizioni di segnalazione/ etichettatura dei colli

Gli obblighi sono legati alla scelta degli imballaggi idonei ed alla etichettatura degli stessi.

Le figure del riempitore e del gestore di cisterna sono legate al trasporto cisternato di prodotti sfusi e pertanto non coinvolgono le imprese che spediscono unicamente in colli.

I diversi operatori si intrinsecano di frequente tra loro nelle varie operazioni legate alla movimentazione delle merce pericolose, tanto che l'azienda produttrice / distributrice ricopre molto spesso la maggiore parte ruoli definiti dall'ADR e diviene di fatto responsabile di tutto il processo.

La violazione degli obblighi determina un regime sanzionatorio piuttosto pesante che, attualmente, ricade principalmente su chi effettua fisicamente il trasporto, ma che in proiezione futura toccherà sempre più in da vicino i diretti responsabili .

In questo quadro di riferimento assume particolare importanza la formazione obbligatoria degli operatori che devono conoscere le regole per poterle applicare correttamente.

Per ulteriori informazioni: DGSA www.dgsa.it
Puoi inoltre partecipare al questionario realizzato da DGSA per valutare le tue conoscenze in merito al trasporto delle merci pericolose.

Fonte: Agronotizie

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 202.615 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner