Adr 2007 e Reach - Variazioni con effetto immediato

Consulenza sul trasporto merci pericolose - A cura di Dgsa.

Questo articolo è stato pubblicato oltre 12 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

DgsaLogo_1581.jpg

DGSA - Servizi integrati merci pericolose

L’introduzione dell’ADR 2007 fa il paio con la partenza del REACH, per il quale sono richieste alcune azioni immediate. Ricapitoliamo le scadenze previste dal REACH e dall’ADR 2007:

a) REACH – 1° giugno 2007 - modifica schede dati di sicurezza;
- Data e revisione della scheda devono essere esposte sulla prima pagina della stessa;
- Inserimento dell’indirizzo mail del responsabile della compilazione delle schede;
- Inversione tra sezione 2 e la sezione 3.
E’ stato più volte ribadito nelle sedi competenti che le variazioni si applicano alle schede di sicurezza nuove ed alle schede di sicurezza revisionate, mentre le attuali in circolazione, che non subiscano modifiche, debbono essere aggiornate al nuovo formato entro il 1° dicembre 2010.
Maggiori informazioni sul REACH le potrete trovare collegandovi al sito www.dgsa.it.

b) ADR 2007 - 1° luglio 2007
- Gallerie stradali;
- Nuove classificazioni;
- Documento di trasporto;
- Limiti di esenzione totale per alcuni prodotti.
Per la classificazione delle gallerie stradali, da parte degli organi competenti è previsto un periodo transitorio sino al 31/12/2009. In funzione di quanto sopra, ribadiamo comunque la necessità di controllare le schede di sicurezza già in circolazione. 

Da una verifica effettuata su un campione di schede dei maggiori produttori nazionali, pubblicate sul sito di Agrofarma, una elevata percentuale è risultata carente nella sezione 14 (informazione sul trasporto); invitiamo pertanto ad inviarci le schede dati di sicurezza per uno screening ed una valutazione di conformità completamente gratuiti.

Per altre informazioni in merito: info@dgsa.it o tramite la redazione di Image Line.
A cura di Fabrizio Sandrini - DGSA Italia S.r.l. www.dgsa.it

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.419 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner