Premio Ercole Olivario: l'edizione 2021

In scadenza il prossimo 5 novembre, il concorso prevede l'assegnazione di premi, menzioni di merito e altri riconoscimenti. A cura di CICA Bologna, Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese

231 Academy CICA Bologna di 231 Academy CICA Bologna

olio-bottiglie-by-comugnero-silvana-fotolia-750.jpeg

Possono partecipare olivicoltori e produttori singoli o associati, aziende di trasformazione per la categoria delle olive certificate Dop, detentrici della certificazione (Foto di archivio)
Fonte foto: © Comugnero Silvana - Fotolia

L'Unione Italiana delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, in collaborazione con la Camera di Commercio dell'Umbria, indice il concorso nazionale per l'assegnazione del Premio "Ercole Olivario" - Sezione Olive da Tavola, edizione 2021, a cui possono partecipare olivicoltori e produttori singoli o associati, nonché aziende di trasformazione per la categoria delle olive certificate Dop, detentrici della certificazione.

Ciascun partecipante deve essere presente sul mercato con il prodotto confezionato e regolarmente etichettato con un lotto omogeneo documentato di almeno 150 chilogrammi.

Il concorso, in scadenza il prossimo 5 novembre, prevede l'assegnazione di premi al primo e secondo classificato di ciascuna delle quattro categorie previste dal Premio (olive da tavola con denominazione di origine Dop, olive al naturale, olive conciate e olive disidratate e/o raggrinzite), menzioni di merito e altri riconoscimenti.


Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese 
nei seguenti settori
Agricoltura
 Progettazione e Sviluppo 
Finanziamenti pubblici agevolati
Organizzazione Aziendale
Energie Rinnovabili
Sito internet:  www.cicabo.it

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: C.I.C.A. Bologna

Autore:

Tag: olio scadenze olivicoltura premi concorsi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 268.463 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner