Mercati: in calo le orticole e i frumenti

28 febbraio e 4 marzo 2019. Prezzi e tendenze per ortofrutta e cereali dai mercati all'ingrosso e dalle borse merci

ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-italia.jpg

Il mercato italiano del 28 febbraio e del 4 marzo 2019

Ortofrutta

(produzione e mercati all'ingrosso italiani, lunedì 4 marzo 2019)
In generale calano i prezzi degli ortofrutticoli.
Soprattutto per i prodotti orticoli, sia nel mercato di venerdì 1 marzo sia in quello di lunedì 4 marzo, si sono avuti molti abbassamenti delle quotazioni, anche piuttosto rilevanti.

In netto calo i prezzi delle brassiche, delle melanzane, delle zucchine, delle bietole. Hanno iniziato la parabola discendente anche i pomodori e i finocchi. In alto i prezzi dei carciofi, molto ricercati.
All'esordio gli asparagi.


Cereali e foraggi

(riunione Borsa merci Bologna, giovedì 28 febbraio 2019)
In ribasso il frumento tenero sia di produzione nazionale (da -2 a -4 euro/tonnellata) sia i frumenti canadesi di forza e importati da paesi comunitari (da -3 a -5 euro/tonnellata).

In calo anche il grano duro (-2 euro/tonnellata) di tutte le provenienze. Scendono il sorgo bianco (-4 euro/tonnellata) e il granoturco (-1 euro/tonnellata).

In calo le farine di soia importata (-3 euro/tonnellata), di girasole (-6 euro/tonnellata) e di colza (-8 euro/tonnellata). Leggero calo anche per il seme di soia (da -1 a -2 euro/tonnellata). Fermi i risi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 201.069 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner