Quale agricoltura per quale consumatore

Due le date da segnare in agenda per il convegno nazionale Compag: il 20 novembre 2019 a Bologna e il 12 dicembre 2019 a Cassino. L'appuntamento bolognese si terrà al Savoia Hotel Regency il prossimo mercoledì alle ore 9.30

quale-agricoltura-20191120.jpg

Bologna, 20 novembre 2019

Mancano pochi giorni al primo dei due appuntamenti organizzati da Compag, la Federazione nazionale delle rivendite agrarie, che si terrà a Bologna il 20 novembre e che si rivolge in particolare ai commercianti del Centro-Nord; il secondo evento è invece in programma a Cassino (Frosinone) il 12 dicembre per favorire quelli del Centro Sud.

Il convegno bolognese si svolgerà al Savoia Hotel Regency e verrà condotto da Angelo Frascarelli, professore associato presso l'Università degli Studi di Perugia, dove insegna Economia e politica agraria e Politica agroalimentare. Tra i temi che verranno affrontati quest'anno, spicca il recente rinnovamento e ampliamento della struttura dell'associazione, operazione che ha comportato un lavoro impegnativo che ha consentito a Compag di rafforzare la propria presenza nella filiera dei cereali e sostenere finalmente anche gli stoccatori. Sarà lo stesso presidente di Compag, Fabio Manara, ad aprire i lavori alle ore 10.00. Seguirà l'intervento del consulente Compag presso i ministeri, Piero Catelani, il quale aggiornerà i presenti sui temi attualmente in discussione presso le istituzioni ministeriali.

Edoardo Musarò, responsabile Compag per la sezione Cerealisti, si concentrerà poi sulle nuove iniziative e progetti, mentre Ivano Valmori (Image Line) affronterà il tema delle schede di sicurezza. Spetterà a Vittorio Ticchiati (direttore di Compag), informare il pubblico sulla bozza di revisione del Pan, il Piano d'azione nazionale contenente le linee guida per una produzione agricola sostenibile dal punto di vista ambientale e del rispetto delle persone, che deve essere rivisto ogni cinque anni. Lo scorso 4 ottobre, dopo un anno di lavori, è stata presentata la proposta di modifica che però, causa opposizioni e polemiche poco costruttive, non è stata in grado di incidere in alcun modo sui processi produttivi nel rispetto dello sviluppo conseguito e direzionato a un maggiore equilibrio ambientale. Ticchiati spiegherà cosa aspettarsi da un indirizzo rivolto sempre più al tema ambientale. A conclusione della prima parte del convegno, vi sarà l'intervento di José Mª Poch, esponente di Fedisprove, che illustrerà la situazione della Spagna, in linea con la tradizionale apertura al confronto da parte di Compag. 

Indicativa della continua disponibilità al dialogo della Federazione, seguirà - alle 11.30 - la tavola rotonda "Quale agricoltura per quale consumatore", a cui parteciperanno Bruno Caio Faraglia in rappresentanza del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Rosario Trefiletti a nome di Centro consumatori Italia (in qualità di esponente delle associazioni dei consumatori), Gianmichele Passarini (presidente regionale Cia Veneto-agricoltori italiani, in qualità di esponente dell'associazionismo agricolo), Alberto Ancora (presidente di Agrofarma) e Fabio Manara (presidente di Compag). Tra gli obiettivi del convegno vi sarà quello di dare spazio a un confronto con i rappresentanti dei consumatori, in modo da riuscire a informare questi ultimi riguardo all'elevata qualità dell'agricoltura italiana (che è cresciuta proporzionalmente all'elevato sviluppo tecnologico degli ultimi anni, ma senza che sia stata fatta un'adeguata opera di informazione) e conoscere, al contempo, l'opinione e le aspettative dei consumatori stessi.
La chiusura dei lavori è prevista per le ore 13.00.


 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.506 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner