I ragazzi chiedono futuro e lavoro. TechPro2 risponde

Fiat Chrysler Automobiles e CNH Industrial, con il brand New Holland, hanno avviato otto anni fa un programma di formazione tecnica in undici Paesi. Rivolto ai giovani, si impegna nella formazione e nell'inserimento lavorativo

Michela Lugli di Michela Lugli

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

techpro2-2016-new-holland.jpg

Alcuni ragazzi del progetto TechPro2
Fonte foto: New Holland - Cnh Italia

Olivia Masedi è nata in Sudafrica e sin da bambina aveva un sogno: diventare un meccanico e aprire un'officina. Oggi Olivia ha ventiquattro anni, è una delle prime donne meccanico del Paese e, presto, potrà realizzare il suo sogno.

Olivia è solo una delle tante storie di successo che, attraversando undici Paesi e quattro continenti, originano tutte da un unico punto di partenza: il progetto TechPro2.
 
Carlo Lambro e Olivia Masedi lo scorso sette giugno al primo International TechPro2 Event

Partito nel 2008 per volere di Mopar, il marchio di servizi Customer Care, ricambi e accessori originali di Fiat Chrysler Automobiles, in collaborazione con Cnos-Fap il Centro nazionale Opere Salesiane, Tech-Pro2, che nel 2011 ha visto entrare a far parte dell'iniziativa anche CNH Industrial, ha l'obiettivo di formare in oltre cinquanta scuole giovani menti offrendo loro le conoscenze e le competenze commerciali necessarie ad aprire le porte di un futuro lavorativo nei settori dell'automotive e dei macchinari industriali.

Modello di relazione innovativo tra scuola e industria ormai avviato e ben funzionante, TechPro2 "consegna ai ragazzi un progetto di vita" ha spiegato Don Francesco Cereda, vicario del rettore maggiore della Congregazione dei Salesiani lo scorso sette giugno in occasione della prima edizione dell'International TechPro2 Event, presso la Casa Madre dei Salesiani don Bosco a Torino.

I numeri del progetto
In otto anni il progetto, a forte connotazione sociale (molti dei ragazzi provengono da contesti sociali difficili), ha aperto una collaborazione virtuosa tra pubblico e privato. E oggi, con 58 percorsi attivi in undici Paesi, rappresenta un'importante leva di sviluppo aziendale con risultati in alcuni casi strabilianti.
 

In Etiopia e in India il 100% dei ragazzi provenienti dai corsi di "Addetti alla riparazione di veicoli commerciali" nel primo caso e "Meccanico del veicolo" nel secondo, ha trovato impiego.
Senza per forza andare troppo lontani da casa, in Italia il 41% dei ragazzi parte del percorso continua gli studi e il 37% entra nel mondo del lavoro.
 
I rappresentanti di FCA e CNH Industrial con i Salesiani don Bosco per il primo International TechPro2 Event

Ad oggi sono stati preparati, in 380mila ore di formazione, 13mila studenti avviati in oltre 5.500 stage e tirocini presso le reti assistenziali di FCA e CNH Industrial.
Gli ambiti di formazione riguardano la tecnico-diagnostica, la meccatronica, la consulenza sul servizio, il service advisor, la logistica e i corsi legati alla motoristica e alla meccanica dei veicoli commerciali e delle macchine agricole.

Formazione e macchine agricole, un nuovo progetto
Nato nel 2015 sotto il cappello di New Holland Agriculture, il percorso di studio dedicato al settore della meccanica agricola fornisce agli studenti know-how, strumenti e materiali per un percorso formativo completo e all'avanguardia.

Presentazione dell'edizione di TechPro2 dedicata al settore agricolo

Al termine del corso gli studenti riceveranno il certificato di "Manutenzione delle macchine agricole", oltre all'opportunità di svolgere un tirocinio presso un concessionario locale affiliato all'azienda. 

"TechPro2 fornisce ai ragazzi la formazione tecnica e professionale - ha spiegato Carlo Lambro, Brand President New Holland Agriculture, durante l'evento del sette giugno -, fondamentale nel campo della meccanica agricola".
"Una mietitrebbia
- ha chiarito - si compone di 40mila pezzi e varianti. La risoluzione di un guasto ad una macchina tanto complicata nei tempi richiesti dal comparto agricolo, dove le lavorazioni devono essere eseguite nell'arco di poche settimane, richiede necessariamente una formazione di alto livello".

Formazione completa e all'avanguardia
Una delle principali problematiche in cui inciampano molti percorsi scolastici e formativi è la difficoltà nel seguire la rapida evoluzione delle tecnologie adottate dal mondo produttivo.
La struttura di TechPro2, proprio per saltare l'ostacolo, si articola in tre fasi: quella di individuazione e coinvolgimento dei ragazzi, quella definita "Train the Trainer" dedicata alla formazione dei formatori a livello locale e quella di formazione vera e propria, con aule e laboratori attrezzati, dove i giovani possono utilizzare sistemi di diagnosi di ultima generazione.
 
Alcuni ragazzi del progetto TechPro2

TechPro2 non si ferma: i prossimi obiettivi
Il 2016 ha visto l'apertura di una nuova scuola a Verona ma anche quella di nuovi contatti con mercati, per esempio la Francia, che hanno richiesto un'edizione sul loro territorio.
Inoltre, alla recente edizione dedicata al settore agricolo avviata da CNH Industrial, ne seguirà presto una con specializzazione sui motori di FPT Industrial.
Sempre nel 2016, FCA ha ampliato l'offerta anche all'area dell'accettazione e, in collaborazione con Abarth, ha attivato un corso pilota per la figura del Racing Team Technician; mentre a settembre partirà un nuovo corso sulla logistica.

Ragazzi speciali
Non solo Olivia naturalmente ha realizzato un sogno. Con lei sono numerosi i ragazzi che si sono impegnati per raggiungere un traguardo che rappresenta un'opportunità di vita.
 
In prima fila alcuni dei ragazzi premiati all'International TechPro2 Event

In occasione dell'incontro del sette giugno, a Torino, sono stati sette i giovani premiati per impegno e risultati ottenuti.
Hanno fatto compagnia ad Olivia, Simone Cassino (Italia), Teshale Belay (Etiopia), Gioele Bombieri (Italia), Keith Marian D'Souza (India), Tomasz Piszczkiewicz (Polonia), Agustín Santiago Salazar Iñiguez (Argentina), Bishoi Said (Egitto).

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: giovani macchine agricole

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner