Sostenibilità e innovazione: le parole chiave di Ilip

L’azienda del settore del packaging plastico termoformato dal 24 al 26 settembre a Macfrut, padiglione B, stand 328-329

Contenuto promosso da Ilip
Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

ilip-macfrut-2014.jpg
Sostenibilità, innovazione, eccellenza e solidità. Sono solo alcune delle parole chiave di Ilip, azienda leader nel settore del packaging plastico termoformato per alimenti, che quest’anno si presenta al Macfrut con uno stand tutto dedicato ai concetti al centro della propria corporate identity.

Dal 24 al 26 settembre, l’azienda bolognese sarà al padiglione B, stand 328-329 di Cesena Fiera per presentare agli operatori di settore la propria attività e la propria visione del packaging. Un imballaggio che soddisfa i requisiti tecnico-funzionali per una gestione ottimale del confezionamento, dello stoccaggio e della distribuzione, e allo stesso tempo risponde alle esigenze di valorizzazione del prodotto confezionato dal consumatore ed è ecosostenibile.

“Quest’anno a Cesena abbiamo scelto di dare risalto ai nostri valori di riferimento - spiega Roberto Zanichelli, direttore vendite & marketing di Ilpa Divisione Ilip -. Vogliamo che diventino il nostro segno distintivo nei confronti di tutti i nostri interlocutori e degli operatori del settore, con una particolare attenzione per la sostenibilità e l’innovazione”.
In tema di sostenibilità ambientale Ilip ha da sempre un ruolo pioneristico. L’azienda bolognese è stata la prima del settore ad aderire a Save Food, tavolo di lavoro lanciato da Fao, Messe Düsseldorf e Interpack per trovare soluzioni al problema dello spreco alimentare, che oggi riguarda circa un terzo della produzione mondiale e ha un impatto ambientale equivalente a 3,3 miliardi di tonnellate di CO2 all’anno, secondo il rapporto “Food Wastage Footprint”.
L’innovazione del packaging ha un ruolo fondamentale per ridurre questo impatto, garantendo una sicurezza duratura dei prodotti e fornendo soluzioni per migliorare la gestione logistica e distributiva.

In questo senso va ad esempio la collaborazione di Ilip con il Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Bologna, che ha prodotto due ricerche sul ruolo del packaging nel mantenimento della shelf life di uva e fragole.
Per quanto riguarda la valorizzazione del prodotto, Ilip porterà a Macfrut tutti i suoi prodotti tra cui la nuova cestella clamshell triangolare per i pomodori, che va ad ampliare l’offerta in questo segmento. Non mancherà la gamma per pesche paraguayo, formata dalla cestella/ coperchio (B44) e il clamshell (SETB44), entrambi in r-PET, e una gamma di alveoli nei formati 30x40, 29x49 e 40x60.

Tra le novità più recenti, anche l’insalatiera B43, vaschetta termosaldabile per IV gamma e insalate pronte realizzate per l’80% in r-PET e certificata PSV (Plastica Seconda Vita), vincitrice del premio del Corriere della Sera Sette Green Award 2013 della categoria Packaging.

Fonte: Ilip

Tag: agroalimentare macfrut

Temi caldi: Macfrut 2014

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.628 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner