Risorsa idrica e difesa del suolo, si riparte da Roma

Assemblea nazionale Anbi, interventi e conclusioni

Questo articolo è stato pubblicato oltre 13 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Anbi_logo.jpg
Parte da Roma, in occasione dell’annuale assemblea dell’Anbi, Associazione nazionale bonifiche e irrigazioni, una rinnovata volontà verso le attività di difesa idraulica e del suolo. A sollecitarlo è il ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, intervenuto in apertura dei lavori, che ha messo in evidenza l’attività fondamentale degli enti consortili in materia di gestione della risorsa idrica, rilanciandone un ruolo primario anche nella tutela delle coste e del suolo. “La messa in sicurezza del Paese è il più grande cantiere da portare a termine, un progetto che costa 40 miliardi di euro, ma può essere un’occasione per rimodernare le competenze che l’Italia possiede, con il fondamentale sostegno dei consorzi di bonifica”.
Rispetto alla situazione idrica del Paese, il ministro delle Politiche agricole, Paolo De Castro, ha confermato la situazione di difficoltà idrica che il Paese vive alla luce dei mutati fenomeni climatici. “Sono stati avviati i lavori di progetti finanziati all’interno del Programma irriguo nazionale, per una spesa di oltre un miliardo di euro – ha dichiarato De Castro – ora dobbiamo procedere, in sintonia con l’Anbi, alla realizzazione di un nuovo Programma che tenga conto delle necessità di ogni singola regione. Non si può intervenire solo di fronte alle emergenze". “I consorzi di bonifica sono costretti a lavorare in situazione di precarietà per mancanza di fondi e di personale”: ad affermarlo è stato Marco Lion,  presidente della Commissione Agricoltura della Camera.
“I consorzi sono strumenti di qualità per la sicurezza del territorio, dell’ambiente e del comparto alimentare”: è il parere unanime delle tre Organizzazioni professionali agricole che hanno preso parte all’assemblea con i presidenti Giuseppe Politi per la Cia - Confederazione italiana agricoltori e Sergio Marini per Coldiretti, mentre Confagricoltura è intervenuta con il componente della Giunta esecutiva e anche vice presidente Anbi, Mario Vigo. Ha concluso l’assemblea - aperta dal vice sindaco di Roma, Maria Pia Garavaglia - Anna Maria Martuccelli, direttore generale Anbi:“I consorzi di bonifica sono il tessuto vitale di una democrazia economica e territoriale moderna per la gestione del Paese".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 238.898 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner