Il robot da mungitura che fa bene alla qualità del latte

Alla 79a Fiera agricola zootecnica nazionale di Montichiari presentato il nuovo 'Vms 2007' di DeLaval

Questo articolo è stato pubblicato oltre 12 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Vms_Delaval_mod.jpg

De Laval - Vms 2007

Da un sistema di mungitura robotizzata, pensato 12 anni fa dalla ditta svedese DeLaval, alla sua sublimazione nell’anno di grazia 2007. E’ un progresso caratterizzato da impressionanti passi in avanti, quello presentato sabato 3 febbraio, durante il convegno "Evoluzione della mungitura robotizzata", organizzato dalla DeLaval, società leader nelle tecnologie di mungitura.
L’incontro, moderato dal caporedattore de "L’Allevatore magazine", Giovanni De Luca, è stata inoltre l’occasione per parlare degli effetti positivi del robot sul benessere animale e la sanità della mandria, con particolare riferimento alla rapidità di diagnosi che il nuovo sistema installato offre agli allevatori per contare le cellule somatiche.
"Poter conoscere infatti in tempo reale, ad ogni mungitura, il numero di cellule somatiche presenti nel latte – spiega il professor Alfonso Zecconi del Dipartimento di Patologia animale dell’Università di Milano – costituisce un enorme vantaggio sotto l’aspetto della profilassi. I dati raccolti dai laboratori esterni, mancando di questa tempestività, non permettono di curare rapidamente eventuali mastiti contratte dalle bovine".

Fonte: DeLaval

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.741 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner