AutoTrac Vision di John Deere, un passo avanti

Utilizzando una telecamera frontale e un sistema Gps, guida le macchine lungo le file di colture selezionate e ne gestisce l'avanzamento anche senza linee di riferimento

copia-di-john-deereautotrac-vision-a4.jpg

Sistema AutoTrac Vision di John Deere
Fonte foto: John Deere

Un passo avanti nell'agricoltura di precisione. A farlo è John Deere con AutoTrac Vision. Il sistema, basato su una telecamera frontale ad alta risoluzione, automatizza operazioni fino ad ora gestite manualmente.

L'innovativo sistema di sterzatura ibrido di AutoTrac Vision, unendo continuamente due flussi di dati - un segnale di correzione Gps e le immagini registrate dalle telecamere di bordo che rilevano la linea di riferimento -, guida automaticamente il trattore o l'irroratrice mantenendo le ruote del veicolo al centro dello spazio tra le file e ne gestisce l'avanzamento con velocità fino a 30 chilometri orari.

Nelle situazioni in cui non è possibile rilevare una linea di riferimento, il sistema utilizza una linea generata automaticamente. Può essere impiegato anche per guidare attrezzi come un ripuntatore interfilare.

AutoTrac Vision rileva le file di colture a inizio stagione quando visibili dal terreno. Ad esempio, se si utilizza uno spandiliquami su colture a mais a inizio della stagione, le rileva non appena le piante sono alte almeno 10 centimetri.

Al momento AutoTrac Vision può essere installato in retrofit sui trattori delle Serie 6M, 6R (esclusi i modelli dotati di tetto panoramico in vetro), 7R, 8R e 8RT oltre che sulle irroratrici semoventi della Serie R.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 229.867 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner