L'officina agrimeccanica del futuro

Sarà presentata a Fieragricola 2008, grazie alla partnership con Unacma

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Fieragricola-veronafiere-unacma.jpg

Fieragricola - Veronafiere e Unacma

Anche Unacma, l'Unione nazionale dei commercianti di macchine agricole, sarà presente in veste ufficiale a Fieragricola 2008. L'associazione presieduta da Guglielmo Carlini affronta i cambiamenti e le esigenze che il mercato impone ai venditori di macchine e trattori agricoli lanciando proprio a Fieragricola 2008 «Top Service Unacma», un servizio volto a garantire ai clienti finali un'assistenza pre e post-vendita ispirata ad un codice di «buone pratiche professionali» e presentando in anteprima il portale internazionale delle macchine usate. L'officina agrimeccanica del futuro approda così a Veronafiere. E' «il primo passo per una collaborazione destinata a strutturarsi nel tempo», come sottolineano, con una visione prospettica comune, il condirettore generale di Veronafiere, Flavio Piva, e il presidente di Unacma, Guglielmo Carlini.
Fieragricola 2008 farà così da vetrina ad una vera e propria officina specializzata per la manutenzione di macchine e trattori agricoli.
Nello stand di Unacma a Fieragricola 2008, inoltre, i visitatori potranno navigare sul portale che Unacma lancerà in collaborazione con le omologhe unioni europee aderenti a Climmar, interamente dedicato alle macchine agricole usate, disponibili sui mercati internazionali. La sinergia tra Veronafiere e Unacma avrà comunque ulteriori sviluppi, oltre all'appuntamento numero 108 di Fieragricola e sfocerà anche in una collaborazione su un tema di cruciale importanza come quello della formazione. «Nell'ottica di una forte specializzazione del settore e delle richieste sempre più ad ampio raggio da parte dei nostri clienti – rileva Carlini – il comparto dei commercianti di macchine ed attrezzature agricole si trova ad affrontare il problema delle risorse umane». Secondo le previsioni di Unacma, infatti, si calcola un fabbisogno di circa 500-600 professionisti qualificati per il settore, sia nel segmento della consulenza e dell'assistenza nelle fasi precedenti e successive alla vendita che in quello specifico delle riparazioni-revisioni-controlli.

Fonte: Fieragricola

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.510 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner