Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Agripride 2017: agricoltura, ambiente e agroalimentare

Si è svolta nei giorni scorsi a Reggio Emilia la prima edizione dell'evento incentrato sullo sviluppo e la sostenibilità. Presente anche il ministro Martina che ha lanciato la proposta dei "Distretti del cibo"

agripride-2017-reggio-emilia-fonte-pagina-facebook-comune-reggio-nell-emilia.jpg

Maurizio Martina: 'Reggio Emilia conserva tra le più importanti realtà agroalimentari d'Europa'
Fonte foto: Comune Reggio nell'Emilia - Facebook

Nei giorni scorsi Reggio Emilia è stata la capitale del dialogo sui temi agroalimentari grazie alla prima edizione di Agripride, organizzata dal Comune, che si è svolta dal 29 settembre al primo ottobre.

Per l'occasione la cornice pittoresca dei Chiostri di San Pietro ha ospitato la delegazione di Digione, che opera in maniera importante nel mondo agricolo nella Regione della Borgogna in Francia, oltre naturalmente alle associazioni di categoria, alla Camera di commercio e ad aziende del territorio che hanno testimoniato la propria esperienza imprenditoriale.

La sfida lanciata dal sindaco Luca Vecchi è stata quella di riportare i grandi temi nella dimensione territoriale ponendosi come partner dei dialoghi a livello nazionale ed internazionale.
"La città che guarda al futuro ha chiaro il tema della sostenibilità, dell'ambiente e dell'ecologia come elemento fondamentale di una qualità di sviluppo" ha affermato Vecchi.
 

Numerosi i convegni di livello nazionale ed internazionale che hanno coinvolto gli enti pubblici a tutti i livelli, con la partecipazione del ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, intervenuto per raccogliere le conclusioni dei lavori e portarle, con un simbolico Libro Bianco, al G7 dell'Agricoltura previsto a Bergamo il 14 e 15 ottobre 2017.

"Reggio Emilia conserva tra le più importanti realtà agroalimentari d'Europa" ha esordito il ministro, il quale ha lanciato anche la proposta dei "Distretti del cibo" come "nuovo strumento a sostegno dei territori e delle comunità che sarà previsto già nella prossima Legge di bilancio".
I progetti, di durata pluriennale, avranno l'obiettivo di "valorizzare e aiutare con risorse specifiche i produttori, le associazioni, gli enti locali e i cittadini che vogliono progettare insieme percorsi di crescita e valorizzazione delle esperienze agroalimentari, con la consapevolezza che attorno a questi temi già oggi si gioca una parte essenziale del nostro nuovo modello di sviluppo sostenibile".
 
 

 
a cura di Laura Sangiorgi Cellini

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia
Irritec

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 14 dicembre a 134.508 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy