Agrotecnici, Roberto Orlandi ritorna alla presidenza

L'Albo si riconferma tra i primi nel suo settore per numero di candidati

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

sx-vicepresidente-lorenzo-gallo-presidente-roberto-orlandi-segretario-mario-fassola-fonte-collegio-nazionale-agrotecnici-aprile-2017.jpg

Da sinistra, il vicepresidente Lorenzo Gallo, il presidente Roberto Orlandi e il segretario Mario Fassola
Fonte foto: Collegio nazionale degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati

Il Consiglio del Collegio nazionale degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati ha riconfermato alla presidenza nazionale dell’Albo Roberto Orlandi, un anno dopo le sue dimissioni.

Lorenzo Gallo, che lo aveva sostituito, ritorna nella carica di vicepresidente nazionale, che aveva già ricoperto.

Orlandi era stato eletto solo da un mese quando, nel maggio 2016, decise di rimettere il mandato a seguito di un'aggressione alla Gestione previdenziale degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati, per lasciare libero il Collegio nazionale di intervenire al meglio.

Rientrata l'aggressione e confermata l’autonomia della Gestione previdenziale, i risultati 2016 della Gestione sono stati i migliori degli ultimi 10 anni (il bilancio è stato approvato in data 26 aprile) potendo vantare:
  • un aumento degli iscritti (nuove Partite Iva attive) di +8,88%;
  • un reddito netto medio dichiarato in aumento del +6,90%;
  • un fatturato medio dichiarato in aumento del +7,18%;
  • il patrimonio netto della Gestione previdenziale cresciuto del +16,32%.
Nel 2016 l’Albo degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati si è confermato, per il quinto anno di seguito,  il primo nel settore delle professioni agro-ambientali, quanto al numeri dei candidati.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 221.748 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner