Conferenza nazionale, l'agricoltura biologica è la vera innovazione

Carnemolla, presidente FederBio

Questo articolo è stato pubblicato oltre 13 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Federbio Logo.jpg
“Gli interventi del ministro De Castro e del presidente della Regione Puglia Vendola hanno tracciato una linea chiara sulla quale collocare la discussione che si terrà nei prossimi mesi sulle prospettive dell’agricoltura italiana e di tanta parte del nostro territorio, della nostra economia e della nostra qualità di vita. In questa prospettiva il biologico c’è, finalmente in maniera chiara e strategica”. ha dichiarato il presidente di FederBio, l’organizzazione unitaria dell’agricoltura biologica e biodinamica italiane, commentando la presentazione in Campidoglio della Conferenza nazionale dell’agricoltura che si terrà nella primavera del 2008. “Finalmente sarà possibile discutere di contenuti e di progetti e non più astrattamente di qualità e origine", ha proseguito Carnemolla. "Per questa incapacità di scendere sul piano concreto del fare stiamo rischiando di perdere occasioni irripetibili e un ruolo leader nel bacino del Mediterraneo, come dimostra la proposta della Spagna di tutelare la dieta mediterranea”. “L’Italia è il principale produttore di biologico in Europa e, a differenza della Spagna, non coltiva Ogm. Lanciamo un grande progetto per un’agricoltura biomediterranea con l’occasione dei prossimi Piani di sviluppo rurale e per conquistare gli spazi enormi dei grandi mercati mondiali, ormai saturi di un made in Italy generico e contraffatto” ha concluso Carnemolla.

Fonte: FederBio

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.747 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner