'Ogm, bene l'iniziativa di De Castro'

Federbio

Questo articolo è stato pubblicato oltre 13 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Federbio Logo.jpg
“L’annuncio del ministro De Castro per un Decreto che indichi nello 0,1% il limite di rilevabilità per le contaminazioni accidentali e inevitabili da Ogm nelle produzioni biologiche sancisce una situazione su cui il biologico italiano è già attestato dal 2003, grazie all’iniziativa di FederBio e degli organismi di certificazione associati” afferma il presidente dell’organizzazione unitaria dell’agricoltura biologica e biodinamica italiane Paolo Carnemolla. “E' lo stesso limite di altre legislazioni europee e finché le coltivazioni Ogm non saranno consentite nel territorio nazionale l’organizzazione attuale delle filiere e del sistema di certificazione potranno garantire il rispetto di questo limite restrittivo, come dimostrano anche le dichiarazioni di importanti catene distributive nazionali e i dati dei controlli effettuati” prosegue Carnemolla. “Esprimiamo apprezzamento per l’iniziativa del ministro, nella speranza che possa contribuire a far cessare una campagna di stampa allarmistica e sbagliata rispetto a rischi inesistenti di presenze significative e stabili di Ogm nei prodotti biologici. La normativa europea sull’agricoltura biologica ha sempre tassativamente vietato, e continuerà a farlo, l’utilizzo di Ogm in ogni fase della coltivazione, allevamento e preparazione dei prodotti biologici” ha concluso Carnemolla.

Fonte: Federbio

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.747 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner