Frutta in guscio: nuove opportunità nelle aree interne e del metapontino

Focus dell'incontro su pistacchio, mandorlo e noce. Appuntamento a Policoro (Mt) lunedì 2 maggio, ore 17.30

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

incontro-frutta-in-guscio-fonte-lameta.jpg

Policoro (Mt) lunedì 2 maggio 2016

E' in programma a Policoro (Mt) il prossimo lunedì 2 maggio, alle 17.30 nella Sala Consiliare del Comune, il convegno "Nuove opportunità per la frutticoltura delle aree interne e del metapontino: pistacchio, mandorlo e noce" organizzato da Agrimeca, Asf Biagio Mattatelli, Alsia e Lameta, con il contributo di Agromillora e Vivai Fortunato.

La frutta in guscio è tra le possibili nuove colture da sviluppare in Basilicata, zona ad alta vocazione frutticola che, a causa della diffusa presenza della sharka, delle difficoltà congiunturali del comparto frutticolo e dei cambiamenti climatici, necessita la valutazione dell'introduzione di altre specie che potrebbero essere condotte dagli imprenditori locali.
 
Una delle soluzioni che meglio concilierebbe le caratteristiche pedo-climatiche del territorio e i trend commerciali delle produzioni è appunto la frutta in guscio che richiede le stesse attenzioni delle drupacee estive quali albicocche, pesche, nettarine e susine, al fine di assicurare redditività soddisfacente agli investimenti. Colture che permettono lo sviluppo di sistemi ad alto grado di meccanizzazione, per dare anche una risposta alla crescente difficoltà di reperire manodopera specializzata per la frutticoltura.
 
In occasione del workshop saranno affrontati gli aspetti tecnici della coltivazione del pistacchio e del mandorlo accennando anche al noce, con uno sguardo attento alle problematiche commerciali della frutta in guscio in un orizzonte internazionale. L'obiettivo dell'incontro è quello di stimolare una riflessione tra tecnici e imprenditori agricoli sull’assetto futuro della frutticoltura lucana.

Scarica il programma QUI

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 218.195 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner