Xylella, c'è il "cruscotto" per leggere contagi e abbattimenti

Sulla homepage del sito web di Regione Puglia Emergenza Xylella disponibile una modalità di acquisizione di tutti i dati del monitoraggio e di quelli del Piano di Azione

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

ulivi-olivi-affetti-da-xylella-fastidiosa-by-marcoverri-adobe-stock-750x500.jpeg

Confagricoltura Puglia auspica un aggiornamento costante del supporto informativo prodotto dal Servizio Fitosanitario e da Innovapuglia (Foto di archivio)
Fonte foto: © marcoverri - Adobe Stock

Il Servizio Fitosanitario della Regione Puglia ha realizzato un innovativo strumento per comunicare l'attività svolta al fine di controllare il territorio e contenere la diffusione di Xylella fastidiosa in Puglia. Il "cruscotto", da oggi disponibile sul sito web Emergenza Xylella, è stato messo a punto con il supporto di Innovapuglia e rappresenta in maniera semplificata i dati risultanti dalle attività di monitoraggio dell'Agenzia Regionale per l'Irrigazione e le Foreste (Arif).


Pentassuglia, attività di controllo accessibile

"Da oggi l'attività di sorveglianza e di controllo della diffusione della Xylella nella nostra regione - commenta l'assessore all'agricoltura, Donato Pentassuglia - è accessibile a tutti. Il cruscotto consente di monitorare, attraverso un aggiornamento costante e puntuale, l'andamento dell'infezione nella nostra regione e di rendere chiaro e comprensibile, soprattutto ai cittadini, lo stato dell'arte nella lotta alla Xylella".

"Lo strumento informativo ha anche la funzione di dare conto dell'avanzamento del Piano Annuale di Azione Anti Xylella e di valutarne l'efficacia - aggiunge l'assessore -. Infatti, chiunque potrà visionare, per ciascun territorio sottoposto a sorveglianza, la superficie del territorio ispezionato, il numero dei campioni prelevati e analizzati, il numero delle piante risultate positive alla Xylella, e quelle abbattute, anche nel raggio dei 50 metri".

"Questo strumento, che affianca le mappe dei territori infetti, da sempre disponibili, è un ulteriore tassello con il quale la Regione Puglia, anche in attuazione della digitalizzazione dei suoi servizi, accorcia le distanze tra istituzione e cittadini, media, imprenditori, tecnici ed enti locali - conclude Pentassuglia - mostrando e dimostrando l'intensa attività svolta quotidianamente per contrastare e, soprattutto, arrestare l'avanzata del batterio".


Confagricoltura, con il cruscotto passo avanti

"Con la diffusione costantemente aggiornata dei dati e dei contagi della Xylella fastidiosa si è fatto sicuramente un passo in avanti nella divulgazione degli effetti di un fenomeno che ha provocato danni economici enormi al Salento e al Tarantino". Commenta così il presidente di Confagricoltura Puglia Luca Lazzàro l'entrata in funzione del cruscotto, strumento per comunicare l'attività svolta al fine di controllare il territorio e contenere la diffusione di Xylella fastidiosa in Puglia realizzato dal Servizio Fitosanitario della Regione Puglia.

"Rappresentare in maniera semplificata i dati dalle attività di monitoraggio dell'Agenzia Regionale Arif
- prosegue - aiuterà non solo chi si occupa di studiare la malattia o di fare informazione a quantificare i danni arrecati dalla Xylella e la loro gravità, ma aiuterà anche i cittadini a comprendere meglio perché da anni la nostra organizzazione guarda al fenomeno con preoccupazione e ci forziamo di far capire a tutti che la Xylella non è un problema solo degli agricoltori pugliesi ma per tutto il paese".

"Di recente, abbiamo detto chiaramente qual è stato il costo occupazionale e sociale di questo tsunami, ben 33mila posti di lavoro andati in fumo e questo drammatico dato è destinato a salire se non ci si atterrà ai rimedi stabiliti dalla scienza. Adesso - conclude - ci auguriamo che il cruscotto sia puntuale e costantemente aggiornato e affiancato da un numero verde per la raccolta delle segnalazioni di sospette piante infette". 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 268.463 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner