Le produzioni agricole sostenibili del futuro

Riva del Garda (Tn), 19-21 marzo 2013. E' on line il programma preliminare dettagliato dell'evento Future Ipm in Europe, dedicato alle tecniche di produzione integrata

Cristiano Spadoni di Cristiano Spadoni

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

future-ipm-sito-agricoltura-sostenibile-integrated-pest-management-sito-organizzatori.jpg

Prosegue il percorso di avvicinamento alla data del primo gennaio 2014, quando per tutti gli agricoltori europei diverranno obbligatorie tecniche di difesa integrata.
Per fare il punto sul tema dell'uso sostenibile degli agrofarmaci e comprendere l'evoluzione del piano d'azione nazionale relativo all'applicazione dell'apposita direttiva europea (128/2009), gli operatori del settore si incontreranno a Future Ipm in Europe, a Riva del Garda (Tn) dal 19 al 21 marzo 2013.
Promosso da Fondazione Edmund Mach e dal Centro di sperimentazione agraria e forestale Laimburg, è inserito nel progetto europeo Pure, Innovative crop protection for sustainable agriculture. Numerose organizzazioni stanno collaborando per la realizzazione dell'evento.

E' possibile accedere on line alla pagina di registrazione.
Ecco i temi dell'evento che saranno trattati da relatori di fama internazionale fra i quali vari ricercatori delle università di Wageningen (Paesi Bassi), Federico II di Napoli, Lincoln (Nuova Zelanda), nonché rappresentanti della Dg Sanco presso la Commissione europea, dell'istituto francese Inra e di tanti altri enti di ricerca pubblici e privati:
- Ipm (Integrated pest management, sistemi di difesa integrata): riduzione di uso e rischi degli agrofarmaci nei sistemi agricoli europei
- Direttiva uso sostenibile dei prodotti fitosanitari
- Ottimizzazione delle tecniche di distribuzione degli agrofarmaci
- Sviluppo di tecniche alternative di difesa che non prevedano l'uso di agrofarmaci
- Analisi degli agenti di controllo biologico dei patogeni
- Tecniche biologiche di contenimento delle malerbe
- Controllo dei nematodi
- Cisgenesi
- Biochar
- Divulgazione e assistenza tecnica
- Difesa integrata ed il punto di vista degli agricoltori
- Comunicazione e trasferimento delle conoscenze relative all'agricoltura sostenibile
Il programma completo è disponibile on line.

La relazione d'apertura del 19 marzo sarà affidata ai conveners Ilaria Pertot e Claudio Ioriatti della Fondazione Edmund Mach, S. Michele all'Adige (Tn), e Manfred Wolf del Centro per la Sperimentazione Agraria e Forestale Laimburg, Ora (Bz).
Durante la seconda giornata è prevista una sessione parallela dei lavori con l'organizzazione di alcuni workshop tematici che, insieme all'area poster, completerà l'offerta formativa di questo evento internazionale.
 


 

Image Line (con i propri portali Fitogest.com e Agronotizie.it) è media partner dell'evento.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Image Line

Autore:

Tag: convegni fitosanitari sostenibilità

Temi caldi: future ipm

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 229.861 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner