Ortofrutta: prezzi sempre elevati per zucchine, lattughe, ciliegini e cuore di bue

10 e 14 settembre 2020. Prezzi e tendenze per ortofrutta e cereali dai mercati all'ingrosso e dalle borse merci

ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-italia.jpg

Il mercato italiano del 10 e 14 settembre 2020

Ortofrutta

(produzione e mercati all’ingrosso italiani, 14 settembre 2020)
Nei mercati all’ingrosso le contrattazioni sono apparse un poco sotto tono. I prezzi di alcuni prodotti rimangono però elevati. E’ il caso - nonostante qualche ribasso – delle lattughe e delle indivie. Molto richiesti e in rialzo anche pomodori ciliegini e cuore di bue (per questi ultimi prezzi anche assai elevati). In salita le melanzane, i peperoni e i finocchi. Bene gli scambi per le patate, in genere male le cipolle.


Cereali e foraggi

(riunione Borsa merci Bologna, giovedì 10 settembre 2020)
Alla Borsa merci di Bologna ulteriori piccoli aumenti per i grani teneri nazionali (+1 euro/tonnellata), ancora in calo il grano duro (-2 euro/tonnellata; -5 euro/tonnellata in due settimane). Si conferma anche il calo il granoturco secco (da -2 a -3 euro/tonnellata per i nazionali; -7 euro/tonnellata per i comunitari).Un ulteriore euro in più per l’orzo. Salgono alla grande le farine di soia, bene i semi di soia (da +3 a +13 euro/tonnellata a seconda provenienza e tipologia). Ferme le quotazioni di riso ed erba medica.
 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 244.508 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner