Eurodepuratori, oltre 350 impianti di trattamento reflui

Nata nel 1973, l'azienda si occupa di depurazione e riutilizzo di scarti agroindustriali

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Eurodepuratori-logo.jpg
Fondata nel 1973, Eurodepuratori si è posta sin da subito lo specifico intento di affrontare e risolvere i problemi ambientali del proprio territorio: problemi inerenti alla depurazione e/o il riutilizzo dei reflui degli allevamenti suini, degli scarichi di industrie di macellazione, di lavorazione e trasformazione del latte.
La società si è rapidamente sviluppata con la realizzazione degli impianti delle più significative industrie della zona; dopo alcuni anni ha cominciato a partecipare agli appalti e costruire impianti depurativi di reflui civili. L'attività si è così estesa a tutto il territorio nazionale e altrettanto rapidamente si sono allargati i settori di intervento che attualmente comprendono la generalità del trattamento dei reflui (sia civili che industriali) ma anche potabilizzazione delle acque, recupero e utilizzo del biogas, gestione e manutenzione impianti.
A tutt’oggi sono stati realizzati più di 350 impianti di trattamento reflui, introducendo di continuo le principali innovazioni tecnologiche con l’obiettivo di ridurre i costi gestionali e di migliorare e automatizzare la gestione degli stessi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 191.588 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner