Valzer: a base di alghe, melasso ed estratti nobili di erba medica

Il biostimolante ad uso radicale che aumenta la pezzatura e il grado zuccherino dei frutti

Contenuto promosso da BAM
valzer-biostimolante-alghe-erba-medica-febb-2021-fonte-bam.png

Valzer è ricco di amminoacidi e molecole preziose per la fisiologia vegetale ed è capace di favorire la crescita delle radici più giovani

Negli ultimi dieci anni sono state condotte numerose ricerche scientifiche sul tema dei biostimolanti. Queste hanno dimostrato che applicando queste sostanze/microrganismi alla pianta o alla rizosfera vengono stimolati diversi processi naturali capaci di implementare l'assorbimento e l'assimilazione dei nutrienti, la tolleranza agli stress abiotici e la qualità del prodotto.

La proposta di Bam è Valzer, un prodotto ad azione specifica consentito in agricoltura biologica e utilizzabile in fertirrigazione su tutto il ciclo vegetativo.

Valzer è un estratto liquido a base di alghe (Ascophyllum nodosum), erba medica, melasso di barbabietola e prodotti e sottoprodotti di origine vegetale.

La sua composizione lo rende un prodotto speciale per la nutrizione ad uso radicale. E' ricco di amminoacidi e molecole preziose per la fisiologia vegetale come glicina, prolina e betaina ed è capace di esplicare un'attività biostimolante sull'apparato radicale, favorendo soprattutto la crescita delle radici più giovani.

Il biostimolante Valzer, originato da materie prime completamente vegetali, garantisce i seguenti benefici:
  • aumenta la pezzatura e il grado zuccherino dei frutti;
  • intensifica il colore dei frutti;
  • incrementa lo sviluppo dell'apparato radicale;
  • induce una maggiore resistenza della pianta agli stress vegeto-produttivi;
  • garantisce uno sviluppo ideale ed equilibrato favorendo l'induzione delle gemme a frutto;
  • aumenta la qualità e la quantità dei frutti e di conseguenza il reddito dell'azienda agricola.
Valzer contiene azoto (N) organico al 2%, carbonio (C) organico al 12%, ossido di potassio (K2O) al 6% e betaina al 3% e può essere venduto in taniche da 5 o da 25 Kg.

Il prodotto può essere applicato sui più comuni fruttiferi, su agrumi, su vite e actinidia, su piante orticole da pieno campo e in serra (come pomodoro, melanzana, peperone, zucchino, lattuga, ecc.), su melone, anguria, patata, cipolla, carciofo e fragola. Inoltre, può essere utilizzato per effettuare i bagni delle piantine in pre-trapianto.

Il prodotto non presenta controindicazioni di miscibilità con altri formulati, in ogni caso si consiglia di effettuare sempre delle prove di miscibilità preliminari e di eseguire i trattamenti nelle ore più fresche della giornata con un volume di bagnatura adeguato.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.597 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner