Controllo funzionale e regolazione delle macchine irroratrici

Roma, 21 novembre 2007. L'evento di Enama fa il punto della situazione sulle macchine in uso in Italia

Questo articolo è stato pubblicato oltre 12 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

enama-meccanizzazione-agricola-logo-sito.jpg

Enama

Il convegno è l'occasione per analizzare i risultati dell'attività di coordinamento svolta dell'Enama e finanziata dal Mipaaf, Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Il controllo funzionale e la regolazione delle macchine irroratrici in uso è un'attività già diffusa da diverso tempo in alcuni paesi europei, mentre in Italia è in essere solo in alcune Regioni. Al ridotto numero di macchine irroratrici sino ad oggi controllate (circa il 5% del parco macchine) fa seguito la mancanza di una metodologia di prova comune e dei relativi limiti di accettabilità. Con l'obiettivo di produrre dei documenti di riferimento comuni e redatti tenendo in considerazione le attuali norme internazionali e, anche, con lo scopo di evitare di trovarsi impreparati a recepire la Direttiva Europea sull'impiego sostenibile dei fitofarmaci che fra le principali azioni previste riporta l'obbligo del controllo funzionale delle macchine irroratrici in uso, l'Enama, su incarico del Mipaaf ha creato un apposito gruppo di lavoro tecnico, coordinato dal Prof. Balsari del Deiafa dell'Università di Torino, al quale partecipano le regioni e le province autonome attraverso i funzionari regionali o provinciali e i referenti scientifici nominati da queste. Nell'ambito del convegno viene presentata l'attività svolta dal gruppo di lavoro e il materiale tecnico di supporto prodotto.

Dove e quando: Roma, Sala Cavour, Via XX Settembre, 20 -  21 Novembre 2007, ore 10.00

Segreteria organizzativa: ENAMA Roberta Pieri - Tel. 0640860027 - - - DEIAFA Gianluca Oggero - Tel. 0116708608

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.801 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner