Topps, in Piemonte l'area pilota per l'Italia

Progetto europeo - Seconda parte

Questo articolo è stato pubblicato oltre 13 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Cartina Geografica_250.jpg

Suddivisione dei clusters del Progetto Topps

Il progetto Topps (Train the operator to prevent pollution to point sources), finanziato dall’Unione euroepa, intende sensibilizzare e formare gli agricoltori e i tecnici del settore per ridurre in misura consistente l’inquinamento puntiforme delle acque da agrofarmaci (www.topps-life.org).

Struttura del Progetto
Oltre al Deiafa dell’Università degli Studi di Torino, al progetto partecipano diversi enti di ricerca europei ed in particolare:
Pcf-Diensten aan bedrijven vzw/npo & Povlt (Belgio)
Landwirtschaftskammer Nordrhein-Westfalen (Germania)
Danish Agricultural Advisory Service & Hardi International (Danimarca)
Universitat Politecnica de Catalunya /Ceib. (Spagna)
Cemagref & Arvalis (Francia)
Research Institute of Pomology and Floriculture & Institute Land Reclamation and Grassland Farming (Polonia)
Harper Adams University College (Gran Bretagna)
Il Progetto complessivamente è condotto in 4 macro-aree (clusters, Fig. 3):
- South-cluster (che comprende Italia, Francia del sud, Spagna e Portogallo) coordinato dal Deiafa dell’Università di Torino;
- Mid West-cluster (Germania, Inghilterra, Francia del nord, Belgio, Paesi Bassi);
- Nordic-cluster (Svezia, Finlandia, Danimarca)
- East-cluster (Polonia, Rep. Ceca, Slovacchia, Ungheria)

Prodotti ed azioni concrete del progetto
Nei tre anni di durata del progetto Topps (novembre 2005-novembre 2008) saranno portate a termine numerose attività.
· Stesura di linee guide concordate a livello europeo sulle corrette pratiche di gestione degli agrofarmaci.
· Definizione dei contenuti dei corsi di formazione per operatori e tecnici e delle tecniche, delle attrezzature e degli impianti da adottare presso le aziende agricole.
· Realizzazione di 16 corsi di formazione per agricoltori e tecnici agricoli per un totale di almeno 360 partecipanti.
· Realizzazione di un database mirato a facilitare il collegamento tra esperti e stakeholders (indirizzi e profili di competenza) e a fornire gli elementi per la stesura di linee guida comuni in tema di corretta gestione degli agrofarmaci, oltre che a favorire lo scambio di informazioni in ambito europeo.
· Realizzazione di 9 aziende dimostrative (demo farms) sul territorio Ue.
· Realizzazione di 5 aree pilota (pilot catchement area) per il monitoraggio della contaminazione da agrofarmaci dei bacini idrici (Francia/Belgio, Germania, Polonia, Danimarca e Italia).
· Allestimento di stand divulgativi e dimostrativi in occasione delle principali fiere agricole europee per divulgare il progetto (l’obiettivo è quello di “raggiungere” almeno 200.000 agricoltori).

In particolare, con riferimento al punto 5, presso l’Azienda Fontanafredda di Serralunga d’Alba (Cn), caratterizzata da una superficie di 62 ha coltivati a vite (www.fontanafredda.it), sarà realizzata un’area dimostrativa (demo farm) nella quale gli addetti del settore potranno vedere le corrette modalità e le attrezzature idonee a consentire una gestione sostenibile di tutte le operazioni legate alla manipolazione degli agrofarmaci
Inoltre, per quanto riguarda l’Italia l’area pilota è stata individuata nel territorio dell’Albese dove, grazie alla collaborazione dei servizi di assistenza tecnica della Regione Piemonte, sarà predisposto un piano di monitoraggio delle aziende presenti attraverso la compilazione appositi questionari e sarà creato un punto di riferimento locale del progetto Topps per gli agricoltori (help desk).
Per la partecipazione alle fiere in Italia e per la fornitura delle attrezzature che saranno utilizzate all’interno della demo farm e della pilot catchement area il Progetto godrà dell’appoggio, oltre che di Agrofarma, anche di Unacoma, Unima, Coldiretti, Unione agricoltori, Confederazione italiana agricoltori e Regione Piemonte assessorati Agricoltura e Ambiente.

Per informazioni:
Deiafa – Sezione di Meccanica - Università di Torino
Via L. da Vinci, 44 10095 Grugliasco (TO)
Prof. Paolo Balsari (South-cluster Manager) paolo.balsari@unito.it
www.deiafa.unito.it www.unito.it www.deiafa.unito.it/croppt/topps_ita.pdf

Agrofarma
Via G. da Procida 11 - 20100 Milano
Marco Rosso m.rosso@federchimica.it www.agrofarma.federchimica.it

Fonte: Agronotizie

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.792 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner