Fioritura e allegagione sono due fasi fondamentali per garantire la produzione finale soprattutto in piante ortive e da frutto. Un prodotto che può aiutare la pianta ad anticipare la fioritura e a stimolare l'allegagione è Auxiger LG di L. Gobbi.

 

Si tratta di un fitoregolatore liquido ad azione polivalente che ha la particolarità di avere effetti sui frutti anche dopo l'allegagione: infatti è in grado di ridurre i danni da grandine e gelo, aumentare la pezzatura dei frutti e anticiparne la maturazione.

 

Un prodotto completo che aiuta la pianta dalla fioritura alla raccolta.

 

È allegante, stimolante e cicatrizzante ed è basato su due principi attivi di natura auxinica e consente di intervenire su un ampio spettro di colture quali melo, pero, pesco, zucchino, pomodoro, melanzana, peperone, fragola, olivo, colture floricole ed ornamentali. I due principi attivi che compongono Auxiger LG sono Nad, amide dell'acido naftilacetico, puro (16,9 grammi per litro) e Naa, acido alfa naftilacetico, puro (6,7 grammi per litro). 

 

Dosi e modalità di impiego di Auxiger LG

Auxiger LG è applicato prevalentemente per via fogliare ed è in grado di migliorare l'allegagione e la qualità dei frutti soprattutto nelle varietà soggette a scarsa allegagione. Inoltre, è particolarmente indicato su alcune cultivar di pero perché stimola la fruttificazione partenocarpica e la formazione di frutti a seme normale.

 

È impiegato, come allegante, in fase di fioritura, ripetendo il trattamento in corrispondenza delle fioriture successive per le varietà rifiorenti o intervenendo ad intervalli regolari, distanziati di una settimana. L'applicazione sui frutti, invece, stimola l'accrescimento, l'aumento di pezzatura e la precocità di maturazione. Infine, se applicato per via radicale, favorisce l'ingrossamento degli ortaggi da frutto.

 

Melo: 140-180 millilitri per ettolitro.

 

Pero: 130-280 millilitri per ettolitro a seconda della varietà. Ad eccezione dell'Abate, è sufficiente una sola applicazione che deve essere effettuata quando il 20-30% dei fiori sono aperti (o prima).

 

pero-490-kaiser-trattamento-fitoregolatore-allegagione-fioritura-auxiger-lg-redazionale-giugno-2022-fonte-l-gobbi copia.png

Trattamento fogliare su pero

(Clicca sull'immagine per ingrandirla)

 

Pesco: dai 2 ai 4 trattamenti alla dose di 50-70 millilitri per ettolitro, a partire dalla fine della caduta dei petali per stimolare l'accrescimento, l'aumento di pezzatura e la precocità di maturazione dei frutti.

 

Olivo: 50-70 millilitri per ettolitro in pre-fioritura e ad inizio fioritura per migliorare l'allegagione.

 

Zucchino: 50-70 millilitri per ettolitro effettuando i primi trattamenti a dosaggi più bassi e proseguendo con i trattamenti ad intervalli di 8-10 giorni aumentando progressivamente il dosaggio sino a raggiungere la dose massima. Su zucchino si possono fare anche trattamenti per via radicale alla dose di 200 millilitri per 1000 metri quadri effettuando la prima applicazione quando compaiono i primi fiori chiusi, per poi ripetere ogni 7 giorni fino alla fine del ciclo.

 

zucchino-490-trattamento-fitoregolatore-grafico-auxiger-lg-fioritura-allegagione-frutti-redazionale-giugno-2022-fonte-l-gobbi copia.png

Trattamento fogliare su zucchino

(Clicca sull'immagine per ingrandirla)

 

Pomodoro: 50-70 millilitri per ettolitro eseguendo il trattamento ad ogni fioritura. Su pomodoro da mensa è possibile anticipare ed uniformare la fioritura irrorando l'infiorescenza appena differenziata e con i fiori ancora chiusi. Si possono fare anche trattamenti per via radicale alla dose di 200 millilitri per 1000 metri quadri, effettuando la prima applicazione quando le piante sono al terzo palco di pomodori e il diametro medio dei frutti è all'incirca come quello di un uovo di gallina. Vanno ripetuti ogni 8-10 giorni fino alla fine del ciclo.

 

Peperone: 50-70 millilitri per ettolitro eseguendo il trattamento ad ogni fioritura. Si possono fare anche trattamenti per via radicale alla dose di 200 millilitri per 1000 metri quadri effettuando la prima applicazione quando i frutti raggiungono il 50% della dimensione finale, per poi ripetere ogni 10 giorni fino alla fine del ciclo.

 

Melanzana: 50-70 millilitri per ettolitro eseguendo il trattamento ad ogni fioritura. Per il trattamento radicale sono consigliati 200 millilitri per 1000 metri quadri. La prima applicazione va effettuata quando i frutti cominciano a riempirsi mentre le altre vanno ripetute ogni 8-10 giorni fino alla fine del ciclo.

 

Fragola: 50-70 millilitri per ettolitro irrorando durante la fioritura e ripetendo il trattamento ogni 8-10 giorni. Per via radicale le dosi consigliate sono pari a 200 millilitri per 1000 metri quadri. La prima applicazione va fatta quando i primi frutti cominciano a virare di colore per poi ripeterla ogni 8-10 giorni fino alla fine del ciclo.

 

Piante da fiore e ornamentali: 50-70 millilitri per ettolitro. Se si fanno dei trattamenti per via radicale la dose deve essere pari a 200 millilitri per 1000 metri quadri per ottenere un anticipo della fioritura e una accelerazione della crescita, trattando ad intervalli regolari.

 

L'intervallo di sicurezza è pari a 30 giorni per melo, pero, pesco e olivo, di 27 giorni per la fragola e di 7 giorni per pomodoro, peperone, zucchino e melanzana.

 

 

Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si richiama l'attenzione sulle frasi e simboli di pericolo riportati in etichetta. Consigli di prudenza: conservare fuori dalla portata dei bambini. Conservare lontano da alimenti o mangimi e da bevande. Non mangiare, né bere, né fumare durante l'impiego. Informazioni per il medico: sintomi nell'animale da esperimento depressione del Snc, bradicardia e dispnea. Terapia sintomatica.

auxiger-lg-fioritura-allegagione-ortaggi-frutti-fitoregolatore-redazionale-giugno-2022-fonte-l-gobbi.png
Auxiger LG è basato su due principi attivi di natura auxinica Fonte foto: L. Gobbi