Quando l'acqua non è sufficiente

Siccità, le regioni italiane dichiarano lo stato di crisi idrica e l'Europa fa i conti con l'allarme incendi

Ilenia Caleca di Ilenia Caleca

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

siccita-carenza-acqua-by-scharfsinn86-fotolia-750.jpeg

Italia ed Europa, è allarme siccità
Fonte foto: © scharfsinn86 - Fotolia

L’estate è appena iniziata e la siccità si conferma già un grave problema: emergenza idrica e cambiamenti climatici stanno mettendo a dura prova l'agricoltura, sia in Italia sia in Europa.
Per questo motivo Roberto Moncalvo, presidente della Coldiretti, ha affermato: "Servono interventi di manutenzione, risparmio, recupero e riciclaggio delle acque, campagne di informazione ed educazione sull'uso corretto dell'acqua, un impegno per la diffusione di sistemi di irrigazione a basso consumo, ma anche ricerca e innovazione per lo sviluppo di coltivazioni a basso fabbisogno idrico".

In Italia
Dopo una primavera con temperature sopra la media e con scarse precipitazioni, gli agricoltori e gli allevatori italiani si trovano costretti a ricorrere all’irrigazione di soccorso per salvare le produzioni di frutta e verdura. Anche prati e pascoli sono a secco e non si riesce a garantire l’alimentazione di mucche e pecore che, stressate dal caldo, producono il 20% di latte in meno rispetto ai periodi normali.

In Emilia Romagna le autorità politiche hanno dichiarato lo stato di crisi idrica e, come commenta Gianni Tosi, presidente di Confagricoltura Emilia Romagna: "Occorre che l’autorità di bacino, il Mipaaf e il ministero dell’Ambiente attivino quanto prima un tavolo finalizzato a ridefinire i quantitativi di prelievo dal Po, al fine di sostenere il fabbisogno irriguo e di scongiurare la risalita del cuneo salino in prossimità del litorale costiero".

Anche la Toscana ha dichiarato lo stato di emergenza idrica, mentre la Sardegna ha richiesto al governo lo stato di calamità naturale.

Regione per regione: il problema siccità 
 

In Europa

I cambiamenti climatici dell'ultimo periodo hanno colpito anche gran parte dell’Europa che deve fare i conti con precipitazioni inferiori alla media
Il deficit idrico è di quasi il 50%, dopo che anche l'inverno ha registrato un 48% in meno di precipitazioni. Come riferisce la Coldiretti, gli effetti di questo caldo anomalo e di queste scarse precipitazioni portano a diffusi allarmi incendi e hanno colpito le colture in paesi come Belgio e Francia.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: allevamento irrigazione siccità cambiamenti climatici

Temi caldi: Sos siccità 2017

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 242.970 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner