Trattori Antonio Carraro per tutti i gusti ad Enovitis 2019

Il 20 e il 21 giugno prossimi sfileranno nei vigneti della Tenuta Trerose, a Montepulciano, i modelli monodirezionali e reversibili, a ruote differenziate, isodiametrici, semicingolati e cingolati del brand

Info aziende
antonio-carraro-tr-7600-infinity.jpg

Antonio Carraro TR 7600 Infinity tra i filari
Fonte foto: Antonio Carraro

Dopo essersi fatti valere nei vigneti veneti ed emiliani, gli specializzati di Antonio Carraro sono pronti a stupire ancora tra i filari toscani che ospiteranno Enovitis in campo 2019. Tanto i modelli gommati delle serie R, Tony TR-SR e TMajor quanto i bi e quadricingoli Mach serie R potranno essere visti all'opera nel corso della manifestazione in programma presso la Tenuta Trerose, a Valiano di Montepulciano (Si), nei giorni 20-21 giugno prossimi.
 

TGF 10900 R: quando le dimensioni fanno la differenza

La compattezza e la precisione di manovra rendono il trattore sterzante a ruote differenziate monodirezionale della serie R ideale per le coltivazioni ribassate e a tendone, le serre, i frutteti a Y, i filari stretti, i terreni in pendenza e - in generale - nelle operazioni sottochioma.

Visto anche ad Enovitis 2018, TGF 10900 R si spinge ovunque grazie al cofano piuttosto basso, che - con un'altezza pari a 112.5/125 centimetri - ospita il motore a quattro cilindri Kubota Stage IIIB da 98 cavalli, e al posto guida ribassato, che raggiunge mediamente i 175 centimetri al capo del conducente.
 
Antonio Carraro TGF 10900 R all'opera
Antonio Carraro TGF 10900 R all'opera

Il modello compatto vanta uno spazio operativo e un comfort paragonabili a quelli dei trattori tradizionali, nonché ruote maggiorate posteriormente (da 20 o 24 pollici) e dotate di cerchi con nuove flange a sei razze e inediti sistemi di fissaggio, che garantiscono elevate affidabilità e robustezza anche in condizioni estreme di pendenza e di carico. Ulteriore plus del TGF è la cabina Protector 100, disponibile nelle versioni basic (categoria 1) o pressurizzata (categoria 4).
 

Tecnologia best-in-class sui Tony 

Le lavorazioni di precisione in vigneto e frutteto possono essere gestite al meglio con gli isodiametrici reversibili a passo corto Tony 10900 TR-SR, su cui il propulsore Kubota da 98 cavalli è abbinato all'innovativa trasmissione idrostatica a variazione continua con 4 gamme di velocità a controllo elettronico e con tecnologia Sim (Shift in motion).

La trasmissione è gestita dal software ItAC (Intelligent tractor AC), che consente ai guidatori di personalizzare il lavoro in tutte le fasi e di monitorare costantemente i macchinari, ottimizzando le procedure e massimizzando l'efficienza operativa in qualsiasi situazione.
 
Antonio Carraro Tony 10900 SR con trasmissione all'avanguardia
Antonio Carraro Tony 10900 SR con trasmissione all'avanguardia

Così equipaggiati, i Tony 10900 TR-SR sono in grado di fissare una velocità costante ottenendo buoni risultati ed evitando sprechi di prodotto o di tempo durante i trattamenti fitosanitari e le altre attività in vigneto. Presente anche lo scorso anno, la versione TR (con telaio Actio e freni sterzanti) si rivela davvero agile e maneggevole, mentre quella SR (con telaio articolato) è indicata per effettuare manovre precise e svolte strette. Disponibile a richiesta la cabina Air, omologata Fops, Rops e pressurizzata (Categoria 4).
 

SN 5800 V e TR 7600 Infinity, isodiametrici sorprendenti

Non mancherà ad Enovitis in campo 2019 neppure l'isodiametrico a telaio snodato SN della Serie TMajor, mosso da un motore a 4 cilindri Yanmar da 50 cavalli e largo solo 98 centimetri. La compattezza, il raggio di svolta ridotto, il design armonioso, i parafanghi avvolgenti e le fiancate a filo permettono al modello AC di adattarsi senza problemi ai filari stretti e di accedere con disinvoltura in spazi angusti.

A rendere SN 5800 V affidabile, efficiente e versatile contribuiscono anche il telaio Actio - che assicura una perfetta distribuzione dei pesi sulle quattro ruote motrici - la "doppia frizione" (presa di potenza indipendente) e il cambio sincronizzato 12AV + 12RM.
 
Antonio Carraro TR 7600 Infinity, modello reversibile
Antonio Carraro TR 7600 Infinity, modello reversibile

Altro protagonista della kermesse sarà il TR 7600 Infinity, isodiametrico a ruote sterzanti, reversibile, espressamente pensato per le attività tipiche dell'agricoltura specializzata e della manutenzione municipale. Componenti clou del trattore compatto - a suo agio sui terreni in pendenza e negli spazi ristretti - sono il propulsore a 4 cilindri Kohler da 75 cavalli e la trasmissione ibrida meccanico-idrostatica con cambio automatico che offre infinite gamme di velocità e un elevato comfort di guida.

Infatti, il conducente non deve usare la frizione e quindi non si affatica nei lavori che richiedono andirivieni in sequenza rapida o accelerazioni improvvise e nei movimenti lenti, di precisione. In più, può gestire facilmente il TR 7600 Infinity grazie al software per la gestione dell'elettronica di bordo.
 

I cingolati AC tornano tra i filari

Dopo Enovitis 2018, scende di nuovo in campo il quadricingolo articolato reversibile Mach 4 R, in versione con arco. Grazie ai cingoli in gomma, il modello è in grado di lavorare su terreni in condizioni difficili - in pendenza o con fondo sdrucciolevole, bagnati o molli - garantendo un compattamento minimo. In particolare, la cingolatura permette al Mach 4 R - omologato per la circolazione stradale fino a 40 chilometri orari - di rimanere stabile, aderente a terra e offrire un'elevata trazione in ogni momento.
 
Antonio Carraro Mach 4 R, trattore ideale per lavorare su terreni in pendenza
Antonio Carraro Mach 4 R, trattore ideale per lavorare su terreni in pendenza

Accompagnerà il Mach 4 R il bicingolo sterzante e reversibile Mach 2 R, che - dotato di cingoli posteriori e ruote anteriori da 20 pollici - lavora in condizioni estreme (forti pendenze laterali e terreni fangosi) senza rinunciare all'agilità, all'aderenza, alla trazione e al rispetto del terreno. Disponibile il joystick proporzionale multifunzione JCM per la gestione agevole delle attrezzature. Dotazioni comuni ad entrambi i Mach sono il motore quadricilindrico Kubota da 98 cavalli e la cabina pressurizzata Air (in opzione).

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 201.710 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner