Hai una idea innovativa? L'Ue vuole conoscerla

La "Rivoluzione dei dati". E' questo il titolo del bando europeo lanciato per selezionare progetti innovativi in agricoltura. C'è tempo fino al 1° aprile 2016 per presentare domanda

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

donna-ragazza-giovane-giovani-agricoltura-tablet-tecnologie-computer-by-production-perig-fotolia-750.jpeg

Per inviare la propria idea c'è tempo fino al primo aprile 2016
Fonte foto: © Production Perig - Fotolia

Oggi molte decisioni prese dall'agricoltore si basano sulle informazioni provenienti da sensori in campo e da modelli di analisi dei dati. Le nuove tecnologie sono una realtà che sta invadendo le campagne, traghettando l'agricoltura verso una nuova era. L'Unione europea è da sempre interessata a incentivare questa trasformazione. Per farlo ha lanciato un concorso sulla "rivoluzione dei dati" in cui i partecipanti dovranno inviare le loro idee innovative. Possono essere già progetti concreti oppure anche solo bozze rimaste sulla carta.

I vincitori avranno la possibilità di raccontare la propria idea agli esperti della Commissione Ue e agli autori degli altri progetti selezionati. Il seminario si terrà in una città europea e i costi di partecipazione saranno coperti interamente dalla Commissione.

I campi dove fare innovazione e gli strumenti sono moltissimi. Biosensori, nanotecnologie, Internet of things e software gestionali stanno rivoluzionando non solo il modo in cui gli agricoltori coltivano la terra, ma anche come le materie prime vengono lavorate e finiscono sui piatti dei consumatori europei. L'obiettivo è produrre quantità maggiori, con qualità migliori, sfamando una popolazione mondiale in costante aumento pur salvaguardando l'ecosistema del globo.

Gli obiettivi concreti del seminario sono tre. Primo, identificare e discutere dei modelli di business esistenti e potenziali resi possibili dall'enorme mole di dati raccolti ogni giorno lungo tutta la filiera, dal campo alla tavola. Due, identificare le condizioni per le quali questi modelli di business possono avere successo. Tre, unire le persone che rendono possibile il cambiamento.

I progetti saranno selezionati ad inizio aprile e i vincitori saranno informati a metà mese. C'è tempo fino a venerdì primo aprile 2016 per mandare il proprio progetto a questo link. La Commissione ci tiene a sottolineare come ci sia un forte interesse di innovazione lungo tutta la filiera, dalla gestione dei campi al consumo del cibo.
 
 

Tanti dei temi del bando saranno oggetto di Seeds & Chips, in programma dall'11 al 14 maggio 2016 al MiCo Milano Congressi:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 256.716 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner