Parma, si aprono le porte del Consorzio agrario

Dal 25 al 26 novembre 2017 dibattiti, convegni, prove sperimentali, novità nella meccanizzazione agricola e dimostrazioni con il drone

porte-aperte-fonte-consorzio-agrario-di-parma.tiff

L'evento si terrà presso la sede del Consorzio agrario di Parma in Strada dei mercati n.17

Un weekend ricco di appuntamenti quello che il Consorzio agrario di Parma ha programmato per sabato 25 e domenica 26 novembre presso la propria sede di Strada dei mercati n.17.

Nell'occasione si potranno apprezzare i più nuovi e sofisticati modelli di meccanizzazione agricola New Holland di ultima generazione e al contempo fare un salto nel passato, apprezzando l'esposizione 'Una storia che parte da lontano' di trattori storici che, nella loro semplicità meccanica, hanno consentito ai nostri nonni e padri agricoltori di consolidare la centralità del comparto agricolo nell'economia del nostro territorio.

L'evento vuole far scoprire, ad addetti ai lavori e agli interessati, diverse tematiche di stretta attualità e mostrare la vasta offerta di servizi e di prodotti che il consorzio offre ai propri soci e ai numerosi clienti.

Sabato 25, a partire dalle ore 10,00, si terrà un importante convegno, moderato dal giornalista Andrea Gavazzoli, dal titolo: 'Agricoltura 4.0: meccanizzazione e fienagione d'avanguardia per la produzione del Parmigiano Reggiano'.
Il programma prevederà molteplici interventi di esperti del settore e le conclusioni saranno affidate al direttore del consorzio Giorgio Collina.

Durante le due giornate è possibile assistere a una dimostrazione pratica di utilizzo del drone per lotta alla piralide del mais.

"Queste giornate speciali in cui apriamo le nostre porte al pubblico per mostrare le numerose attività che svolgiamo con passione al consorzio – ha commentato il presidente del Consorzio agrario di Parma Giorgio Grenzi - rappresentano l'occasione ideale per dare informazioni utili, aggiornare le imprese agricole sulle ultime innovazioni e comprendere meglio le prospettive e le migliori pratiche del nostro settore: invito davvero tutti a venirci a trovare, non resteranno delusi".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 203.635 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner