Confagricoltura rilancia le federazioni di prodotto

Il presidente nazionale Mario Guidi a Napoli: "Creino opportunità di business"

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

rago-e-guidi-a-napoli-01giu2016confagricoltura-campania.jpg

Rosario Rago, presidente di Confagricoltura Campania, e il presidente nazionale Mario Guidi

Mario Guidi, presidente di Confagricoltura, è intervenuto al Consiglio direttivo di Confagricoltura Campania rilanciando il tema delle federazioni economiche di prodotto come nuovo motore di azione sindacale, un luogo dove elaborare a livello territoriale proposte concrete per il business dei soci di Confagricoltura.

“Il sindacato non ha il compito né il mandato di vendere prodotto per conto delle nostre aziende, ma ha il dovere di elaborare proposte ed idee per lo sviluppo del business dei settori produttivi - ha affermato Guidi, che ha aggiunto - Il ruolo delle Federazioni di prodotto è quello appunto di creare opportunità di business da mettere a disposizione delle nostre imprese”.

“Infine – ha concluso il presidente Guidi – le federazioni regionali devono promuovere buona e qualificata formazione per le nostre aziende per aumentare la loro capacità produttiva ed essere sempre più competitivi”

Gli ha fatto eco Rosario Rago, presidente di Confagricoltura Campania: “Ringrazio il presidente Guidi per la vicinanza mostrata alla nostra Regione e di certo faremo tesoro delle sue indicazioni. Le federazioni di prodotto e la formazione qualificata rivolta alle nostre imprese rappresenteranno le linee guida del mio mandato”  

Confagricoltura Campania ha oggi un ruolo importante all’interno del mondo confagricolo. Esprime infatti due presidenti di sezione nazionali: Ernesto Buondonno, l’allevatore casertano ai vertici della sezione Allevamento bufalino, e Giuseppe Russo, salernitano e presidente della sezione Frutta in guscio di Confagricoltura.
 
Importante il peso di Confagricoltura Campania nella Regione: associa 1728 ditte assuntrici di manodopera per un milione e 470mila ore lavorate, ben il 43% del totale regionale. Con questi numeri è la prima associazione datoriale agricola della Campania.

Confagricoltura associa anche 2207 coltivatori diretti, ma gestisce ben 16160 fascicoli aziendali, poiché rappresenta anche gli interessi dei proprietari terrieri non qualificabili come imprenditori agricoli professionali per prevalenza di reddito, benché titolari di titoli Pac e con terreni regolarmente coltivati. Confagricoltura Campania vanta anche una significativa presenza tra le imprese agricole cooperative della Regione.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Autore:

Tag: organizzazioni agricole frutta in guscio formazione zootecnia aggregazione

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.744 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner