Friuli Venezia Giulia, il bando per gli aiuti in apicoltura

A disposizione contributi dal 40% all'80% per la ristrutturazione di locali, l'acquisto di macchinari, attrezzature e di api. Scadenza il 31 marzo 2020. All'interno il link alla modulistica

api-apicoltura-apicoltore-by-matteo-giusti-agronotizie-jpg.jpg

Apicoltura, in Friuli Venezia Giulia aperte le domande per richiedere i contributi
Fonte foto: Matteo Giusti - Agronotizie

In Friuli Venezia Giulia è aperto il bando per richiedere i contributi in apicoltura per il 2020 a cui possono partecipare come beneficiari gli apicoltori singoli e associati.

Gli aiuti sono concessi sulla base del decreto del presidente della regione 14 luglio 2017, n. 0165/Pres e prevedono contributi in regime de minimis dal 40% fino all'80% per:
  • costruzione, trasformazione, ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento di locali destinati alla lavorazione dei prodotti dei propri apiari (per chi possiede almeno venticinque alveari);
  • l'acquisto di macchine e attrezzature per l'esercizio dell'attività apistica, comprese le arnie, nonché di macchinari e attrezzature per la lavorazione dei prodotti dei propri apiari, con esclusione di automezzi (per chi possiede almeno quindici alveari);
  • l'acquisto di api (per chi possiede almeno quindici alveari).

L'importo complessivo degli aiuti de minimis concessi non può superare i 15mila euro nel triennio di riferimento.
 
Le domande devono essere compilate utilizzando il modello apposito e presentate alla Direzione centrale attività agricole, forestali e ittiche, Servizio competitività sistema agroalimentare entro il 31 marzo 2020.

Per maggiori informazioni si rimanda alla pagina ufficiale dove si può scaricare anche la modulistica.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.544 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner