Filiera lattiero-casearia: la Pef per l'innovazione e la competitività

Nell'ambito della Fiera agricola autunnale di Codogno (Lo), il prossimo 21 novembre è in programma il workshop sull'impronta ambientale di prodotto

formaggi-lattiero-caseari-latticini-by-mara-zemgaliete-fotolia-750.jpeg

Codogno (Lo), 21 novembre 2018
Fonte foto: © Mara Zemgaliete - Fotolia

Il prossimo 21 novembre si terrà a Codogno (Lo), il workshop "L'impronta ambientale di prodotto, Pef, quale strumento per aumentare l'innovazione e la competitività nella filiera lattiero casearia" organizzato da Enea e Federalimentare. nell'ambito della Fiera agricola autunnale.

L'evento, che avrà inizio alle 14.30 nella sala Vezzulli, in viale Medaglie d'oro n 1, sarà focalizzato sull'impronta ambientale di prodotto, Pef, Product environmental footprint, il nuovo riferimento europeo per la valutazione dell'impatto ambientale di un ciclo produttivo e considera gli impatti di un prodotto lungo il suo ciclo di vita, dalla produzione delle materie prime, la lavorazione, l'imballaggio, la distribuzione fino alla gestione dei rifiuti.

Il progetto Pefmed, cofinanziato dal programma Interreg Med e coordinato dall'Enea, costituisce un primo banco di prova importante per le realtà produttive. I partner italiani hanno testato la Pef in Lombardia nella filiera produttiva del lattiero-caseario.

Il seminario sarà quindi l'occasione per introdurre la Pef, illustrare i primi risultati e gli scenari di intervento (azioni tecnologiche e gestionali) infine ascoltare i risultati interessanti di altre iniziative comunitarie e regionali sullo stesso tema che hanno visto al centro le imprese lombarde del settore lattiero-caseario.

Scopri i dettagli del workshop sull'impronta ambientale di prodotto

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 185.410 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner