La ricetta del pomodoro da industria

Quali sono gli ingredienti per un prodotto innovativo?

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Syngenta Italia.

pomodoro-da-industria-komolix-syngenta-ibridi-varieta-solanacee-by-agronotiziecs-750.jpg

Genetica d'avanguardia in campo. È Renzo Lazzarin, portfolio manager solanacee e Bioline per Syngenta Italia a presentare le numerose soluzioni testate in campo durante Sinergie per l'orticoltura, road show organizzato nell'ambito della manifestazione itinerante Syngenta in campo 2014.
Lazzarin sintetizza così la "ricetta" per un pomodoro da industria innovativo e rispondente alle richieste della filiera:
"• tolleranza agli stress abiotici,
• caratteristiche qualitative delle bacche - la colorazione interna ed esterna è un fattore molto importante per l'industria di trasformazione -,
• in futuro anche l'alto contenuto di sostanze ad effetto funzionale, ad esempio l'elevato contenuto di licopene".

Resistenze genetiche, sanità di pianta, tolleranze agli stress ambientali sono le caratteristiche fondamentali delle innovazioni Syngenta, varietà che ben si sposino con tecniche di produzione a basso impatto ambientale.

Per ulteriori approfondimenti, guarda la video intervista a Renzo Lazzarin, che cita:

• Komolix è un pomodoro da industria a frutto allungato, ideale per raccolta meccanica. È la varietà di riferimento per qualità di prodotto. Ibrido nel segmento medio - precoce, presenta bacche (75-80 g) di colore rosso intenso e maturazione omogenea. Fra i vantaggi, ottima produttività e pelabilità in trasformazione.
• Simplex, medio-precoce non resistente, frutto prismatico, bacca da 75-80 grammi
• Ifox, medio-precoce resistente (TSWV)
Suomy, ibrido per trapianti medio-tardivi e tardivi, adattabile a diversi tipi di terreni, caratterizzato da ottima colorazione rossa sia esterna, sia interna ed elevata tolleranza alle spaccature.
• Presente nei campi sperimentali anche nuove linee di futura commercializzazione: fra queste, NPT 119, varietà resistente al virus (TSWV), di media precocità, con elevate rese quali-quantitative per passato e cubettato.




Altre informazioni, sul sito Syngenta.it/pomodoroindustria - con indicazioni sulle partnership attivate con Novamont e Netafim segnalate nel video riportato qui sopra.