I substrati di coltivazione: composizione, proprietà, impiego

Se ne parlerà al seminario organizzato da Silvio Fritegotto. Terracina, Località Borgo Montenero (Lt), 17-18 novembre

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

substrati-seminario-fonte-fritegotto-20161117.jpg

Terracina, Località Borgo Montenero (Lt), 17-18 novembre 2016

La gestione delle problematiche inerenti l'uso dei substrati nelle coltivazioni ortoflorovivaistiche e il ruolo del consulente tecnico saranno al centro del seminario "I substrati di coltivazione: composizione, proprietà, impiego" in programma dal 17 al 18 novembre all'Hotel Corona di Terracina, Località Borgo Montenero (Lt).

L'obiettivo del corso è quello di permettere l’acquisizione delle competenze teoriche, metodologiche, tecniche e la professionalità necessaria per svolgere l’attività di consulente agronomico e di consulente peritale. Conoscenze necessarie per la gestione agronomica professionale delle colture che utilizzano i substrati, e per le problematiche e controversie relative all'impiego dei substrati di coltivazione nel settore ortoflorovivaistico.

Alla conclusione del corso verrà richiesto di svolgere un test di verifica, al superamento del quale verrà rilasciato un attestato di frequenza, che può anche essere valido ai fini del riconoscimento dei crediti formativi professionali. La partecipazione al seminario, per i professionisti, apre la possibilità di iscriversi nell’elenco dei tecnici pubblicato sul sito web Aipsa.

Destinatari del corso sono dottori agronomi e forestali, agronomi e forestali junior, periti agrari, agrotecnici, consulenti tecnico-agronomici, tecnici aziendali e agricoltori ortoflorovivaisti.

Il seminario è organizzato da Silvio Fritegotto, in collaborazione con il Comitato tecnico scientifico AipsaPatrizia Zaccheo (Disaa, UniMi), Costantino Cattivello (Ersa-Fvg), Paolo Notaristefano (agronomo), Giovanni Minuto (Cersaa), Daria Orfeo (agronomo).

Con il patrocinio di: Ersa Fvg, Agenzia regionale per lo sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia, 
Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali di Latina, Disaa, Dipartimento di scienze agrarie e ambientali - Università degli Studi di Milano, Cersaa, Centro di sperimentazione e assistenza agricola  – Azienda speciale Cciaa Sv.
 
Programma
Giovedì 17 novembre
8.45-9.00 Registrazione partecipanti

9.00-13.00

1) - La produzione e la commercializzazione dei substrati: requisiti normativi - Daria Orfeo - Aipsa, Associazione italiana produttori substrati e ammendanti

2) - Il ruolo del consulente tecnico. Relazione di consulenza: dalla memoria dei Ctp alla relazione del Ctu - Paolo Notaristefano - Cts Aipsa

13.00 - 14.30: Pausa pranzo

14.30 - 17.30

3) - Caratteristiche agronomiche e modificazioni durante lo stoccaggio - Patrizia Zaccheo - Disaa, Dipartimento di Scienze agrarie e ambientali - Università di Milano

4) - Modificazioni durante l’impiego - Costantino Cattivello - Ersa Fvg

Venerdì 18 novembre
9.00 - 13.00

5) - Ruolo del substrato nelle patologie vegetali. Analisi diagnostiche fitopatologiche - Giovanni Minuto, Cersaa

6) - Analisi chimiche, fisiche e idrologiche, impiego dei biosaggi - Laura Crippa - Disaa, Dipartimento di Scienze agrarie e ambientali - Università di Milano

7) - Il controllo ufficiale dei fertilizzanti - Relatore da definire

8) - Test di verifica

13.00 - 14.30: Pausa pranzo

14.30 - 16.00
9) - Casi studio in vivaio: prove pratiche di accertamento non conformità, campionamenti e verifica danni - Giovanni Minuto, Cersaa - Paolo Notaristefano, Cts Aipsa - Costantino Cattivello, Ersa Fvg (La sede del Vivaio è da definire)

16.00-16.30 
10) - Test finale di verifica e consegna dell'Attestato di frequenza

Per maggiori informazioni e per il modulo d'iscrizione clicca QUI

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 185.608 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner