Certis talk: la malerbologia diventa digitale

Il 14 dicembre 2020 si terrà l'evento online di Certis Italia dedicato alla risoluzione delle principali problematiche malerbologiche del frumento

Contenuto promosso da Certis Europe
certis-talk-apertura.png

Certis Talk di Certis Italia

Per quanto simili, i differenti areali cerealicoli italiani si caratterizzano ciascuno per flora spontanea, la quale diviene infestante quando in campo ci si attendano alte rese di grano. A complicare ulteriormente gli scenari sono nel tempo sopraggiunti anche i fenomeni di resistenza a diversi erbicidi e la comparsa di flore di sostituzione di difficile controllo.

In questo contesto, Certis Europe ha messo a punto un'efficace e articolata strategia di controllo delle principali problematiche malerbologiche dei cereali autunno-vernini. Questi sono i principali argomenti che verranno affrontati nel “Certis Talk”, il primo evento digitale organizzato da Certis Italia.

L'evento si svolgerà online e sarà tramesso in diretta streaming il 14 dicembre dalle ore 16:00 alle ore 18:00.

Introduce e modera: Giannantonio Armentano – L'informatore Agrario
Interverranno:
  • Aldo Ferrero - Disafa, Università di Torino
  • Maurizio Sattin - Ipsp, Cnr di Padova
  • Pierluigi Meriggi - Hort@
  • Claudio Cristiani - Consorzi agrari d'Italia
  • Alessandro Arbizzani - Certis Italia
Certis Talk” si svolgerà in uno studio televisivo per garantire al pubblico un'ottima esperienza audio e video. Durante l'evento sarà possibile fare domande ai relatori, in tempo reale, attraverso un'apposita sezione “domande e risposte”.

L'evento è gratuito, è necessaria solo la registrazione: scopri come registrarsi

Dopo aver compilato il form di registrazione, nei giorni precedenti all'evento verrà inviata una email con il link per poter accedere alla diretta.

Per ulteriori informazioni contattare: Erica Debenedetti, marketing assistant di Certis Italia: debenedetti@certiseurope.com - cell. 345 8360641

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 256.815 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner