Maschio Gaspardo in campo con Trelleborg nella tappa di apertura del Road Show

Partner della tappa italiana dell'iniziativa, la casa di Campodarsego sarà tra i protagonisti a Parma, prima delle sette tappe pianificate, con i dissodatori Pinocchio e Artiglio Magnum

Michela Lugli di Michela Lugli

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

artiglio-magnumworklr.jpg

Artiglio Magnum al lavoro
Fonte foto: Maschio Gaspardo

Parte della gamma di dissodatori di profondità proposta per la minima lavorazione da Maschio Gaspardo, Artiglio Magnum e Pinocchio rappresenteranno l'azienda padovana, partner dell'iniziativa con Massey Ferguson e Macgest.com, nella tappa che il prossimo 5 giugno a Parma aprirà il Trelleborg Road Show.

Evento itinerante attraverso sette giornate in campo in Italia, Svezia, Austria, Polonia, Francia, Spagna e Gran Bretagna, il Road Show si propone di mostrare al pubblico come sia possibile migliorare le performance e le attività lavorative dei professionisti agricoli.

Con ruolo chiave di protagonista saranno naturalmente presenti le linee TM1000 e la nuova linea Progressive Traction™ TM700, che abbracciando la BlueTire™ technology di Trelleborg, ottimizza l’efficienza delle attività grazie alle doti di trazione, autopulitura e alla resa chilometrica. 

Un solo passaggio, tre lavorazioni

Ridurre il numero di interventi in campo è tra gli obiettivi centrati con successo dai dissodatori Maschio Gaspardo. Proprio nell'ottica del risparmio di risorse, tempo e imput energetici di lavorazione, infatti, con un unico passaggio raggiungono tre obiettivi.

Dissodatore Pinocchio di Maschio Gaspardo

Come prima cosa generano la rottura della suola di lavorazione, così da arieggiare il terreno e permettere all'acqua piovana di infiltrarsi più facilmente migliorando la capacità di assorbimento e riducendo, nel contempo, l’erosione e lo scorrimento superficiale.
L'ancora a inclinazione progressiva, penetra facilmente anche nei terreni più tenaci coadiuvata dall'alta luce libera da terra e dallo spazio tra le ancore che ottimizza il flusso di suolo e residui sotto la macchina.

Ancora di profondità


Sempre nel medesimo passaggio, si ha la gestione dei residui colturali per azione del doppio rullo a spuntoni o della dischiera posteriore che, spezzando i residui colturali, ne facilitano l'amalgama nei primi strati di terreno accelerandone la decomposizione senza invertirne gli strati, a tutto vantaggio della sua struttura e fertilità

Infine, come terzo risultato si ottiene l'affinamento superficiale per un piano livellato e regolare che facilita le successive operazioni; gli spuntoni o la doppia dischiera rompono le zolle e riconsolidano il terreno.

Pinocchio, fatti e niente bugie 

Specifiche tecniche dissodatore Pinocchio


Dissodatore di profondità pensato per piccole e media aziende - disponibile in diverse larghezze di lavoro con soluzioni da 3, 5 e 7 ancore -, richiede potenze comprese tra 50 e 160 cavalli e si caratterizza per una profondità di lavoro massima pari a 45 centimetri.
 

Il sistema di sicurezza a bullone di trancio di cui dispongono le ancore, previene eventuali e possibili danni alla macchina o al trattore imputabili a sforzi di traino eccessivi.
Si tratta di un sistema di sicurezza passivo che qualora si
verificasse il superamento del carico massimo ammissibile, grazie alla vite di trancio, ribalta l'ancora all'indietro. Nelle versioni con ammortizzatore idropneumatico, l'ancora viene poi riportata in posizione di lavoro così da ridurre i tempi morti. 

 

Sistema di sicurezza: rottura del bullone sottoposto a sforzo eccessivo


Il doppio rullo posteriore a spuntoni controrotanti con diametro da 140 a 220 millimetri, la cui regolazione può avvenire manualmente tramite perni, completa l'azione di fessurazione svolta in profondità delle ancore frantumando le zolle in superficie e preparando il terreno per l'affinamento finale pre semina.
La rotazione degli spuntoni interra i residui nei primi 15-20 centimetri di terreno.

 

Azione combinata delle ancore e del doppio rullo posteriore

Artiglio Magnum, potenza e robustezza

Artiglio Magnum, raggiugnendo profondità di lavoro fino a 70 centimetri, richiede trattrici con potenze elevate e comprese tra 190 e 400 cavalli.
Le ancore, da 5 a 9 a seconda della larghezza di lavoro, hanno spessore di 40 millimetri e dispongono del medesimo sistema di sicurezza a vite di trancio - sono parte della dotazione standard 5 viti di ricambio.

 

Artiglio Magnum Maschio Gaspardo


Il telaio robusto e completamente saldato è stato concepito per offrire massima resistenza agli sforzi di trazione e si caratterizza per una luce libera da terra notevolmente alta e pari a 1150 millimetri.
Contribuiscono a mantenere ottimale il flusso di terreno residuo evitando intasamenti anche a velocità di lavoro elevate, le fiancate dall'innovativo design a onda.

 

Artiglio Magnum, specifiche tecniche


I due ranghi di ancore sono ben distanziati di 900 millimetri e la regolazione del doppio rullo posteriore avviene idraulicamente dal posto di guida.


Per partecipare al Trelleborg Road Show, registrati e otterrai l'invito ufficiale.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Maschio Gaspardo

Autore:

Tag: prove in campo attrezzature

Speciale: Trelleborg Road Show

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 203.635 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner