"Fragola on the road" per le strade del Metapontino

L'evento dedicato alle fragole si è tenuto il 24 e il 25 marzo scorsi. Presenti giornalisti, foodblogger, bartender, professori e studenti

fragola-fonte-candonga.jpg

Già al lavoro sulla prossima edizione 2020 del Fragola on the road

Un intenso profumo ha caratterizzato la prima edizione di "Fragola on the road", l'evento dedicato alle fragole prodotte nella piana del Metapontino che il 24 e il 25 marzo scorsi ha coinvolto i comuni della costa del Metapontino e le Pro Loco cittadine.

"La folta partecipazione di giornalisti, foodblogger, bartender, professori e studenti, registrata durante la prima edizione, testimonia l'attenzione verso la Basilicata e il territorio Metapontino che ha fatto della fragolicoltura una delle prime forze economiche e di rilancio dell'area Metapontina - ha affermato la ceo del Consorzio di valorizzazione titolare del marchio Candonga fragola top quality, main partner dell'evento, Carmela Suriano, che ha aggiunto - Con tutto lo staff stiamo già programmando la prossima edizione 2020 del Fragola on the road". 

Presenti alla due giorni anche i comuni di Scanzano Jonico, Pisticci, Rotondella, Nova Siri, Bernalda e Policoro.
Per la Provincia di Matera ha partecipato Silvio De Marco, delegato del presidente Piero Marrese
Il sindaco di Scanzano Jonico, Raffaello Ripoli, e l'assessore Donatella Puce hanno seguito le diverse tappe e manifestato entusiasmo e favore per l'iniziativa di valorizzazione del prodotto fragola e dell'intero territorio.
Fra gli ospiti istituzionali, erano presenti il primo cittadino di Policoro, Enrico Mascia e il consigliere regionale Pasquale Cariello.

Parte attiva dell'evento anche gli Istituti alberghiero e agrario di Pisticci. Professori e studenti hanno dato prova delle loro abilità curando la preparazione della degustazione di piatti a base di fragola ma anche sottolineando l'importanza della formazione nelle discipline che hanno diretta attinenza con il settore agricolo che ha raggiunto, nel Metapontino, altissimi livelli di specializzazione.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.123 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner