Fabbrica intelligente e Agrifood: apertura della procedura a sportello

Le proposte potranno essere presentate a partire dal 22 gennaio 2019. A cura di CICA Bologna, Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese

231 Academy CICA Bologna di 231 Academy CICA Bologna

bandi-ricerca-sviluppo-750x500.jpg

I termini e le modalità per la presentazione dei progetti sono stati stabiliti dal ministero dello Sviluppo economico
Fonte foto: ©  tentacula - Adobe Stock

Il ministero dello Sviluppo economico ha stabilito i termini e le modalità per la presentazione di progetti di ricerca e sviluppo nell'ambito delle aree tecnologiche Fabbrica intelligente e Agrifood sottoposti a procedura valutativa a sportello.

Le proposte - che potranno essere presentate a partire dal 22 gennaio 2019 - dovranno avere ad oggetto la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale d'importo compreso tra 800mila e 5 milioni di euro e potranno godere di un'agevolazione nella forma del contributo alla spesa e del finanziamento agevolato, in misura coerente con i limiti fissati dal regolamento (Ue) n. 651/2014.

I soggetti ammissibili sono le imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all'industria (attività di cui all'art. 2195 del c.c., nn. 1, 3 e 5), e i centri di ricerca. Per i soli progetti congiunti (fino a tre), anche gli Organismi di ricerca e, per i progetti del settore applicativo "Agrifood", anche le imprese agricole che esercitano le attività di cui all'art. 2135 c.c.


Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese 
nei seguenti settori
Agricoltura
 Progettazione e Sviluppo 
Finanziamenti pubblici agevolati
Organizzazione Aziendale
Energie Rinnovabili
Sito internet:  www.cicabo.it

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: C.I.C.A. Bologna

Autore:

Tag: ricerca bandi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 185.464 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner