La Russia premia il Cso

Il progetto European Flavors premiato come migliore stand. Il direttore del Cso: 'riconoscimento che premia la qualità del Made in Italy'

Questo articolo è stato pubblicato oltre 13 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Cso-stand-Mosca-European-Flavor.jpg

Grande soddisfazione per la spedizione italiana in Russia alla fiera World Food, il principale evento fieristico in Russia nel settore dell'industria agroalimentare. Qui ha riscosso molto successo lo stand European Flavors, il progetto triennale che mira a promuovere negli Stati Uniti, in Russia e in Giappone i sapori e le caratteristiche di frutta e ortaggi, sia freschi che trasformati, prodotti secondo tradizioni e standard europei e ispirati a una cucina semplice ma salutare, rappresentata principalmente dalla dieta mediterranea. Promotore di questo progetto da 4 milioni di euro è il Cso insieme ad Unione Europea e Stato Italiano. La parte relativa all'ortofrutta fresca è cofinanziata da AFE Salvi, Apofruit, Alegra, Naturitalia, Mazzoni, Made in Blu, Consorzio Kiwi Gold, Granfrutta Zani, Terremerse, Orogel Fresco, OP Kiwi Sole.

L'area di European Flavors ha catalizzato l'interesse del pubblico, degli operatori russi e delle catene distributive, grazie ad una superficie accogliente e luminosa, totalmente aperta con uno spazio dedicato alla degustazione di prodotti tipici italiani dal Parmigiano Reggiano, al prosciutto di Parma, al vino e caffè rigorosamente nazionali.

Il premio al design dello stand, ideato e realizzato in Italia, è stato consegnato al direttore di Cso Luciano Trentini che dichiara: "un riconoscimento inaspettato che premia la qualità del Made in Italy non solo per creatività e design ma anche per una offerta ortofrutticola ad alto livello."

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 265.611 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner