Zootecnia: contributi Mipaaf per i programmi genetici e la salvaguardia della biodiversità

Il contributo oscilla tra il 70% e il 100% dei costi sostenuti e la domanda deve essere presentata entro il 15 dicembre dell'anno precedente a quello cui si riferisce il programma da finanziare. A cura di CICA Bologna, Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese

231 Academy CICA Bologna di 231 Academy CICA Bologna

banconote-soldi-euro-by-franz-pfluegl-adobe-stock-750x499.jpeg

Focus sul decreto ministeriale n.361935 del 09 agosto 2021 (Foto di archivio)
Fonte foto: © Franz Pfluegl - Adobe Stock

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, con decreto ministeriale n.361935 del 09 agosto 2021, ha definito criteri, modalità e tematiche per la concessione di contributi per lo svolgimento dei programmi genetici e di salvaguardia della biodiversità ad interesse zootecnico, ivi compresa l'attività di tenuta dei libri genealogici, miglioramento genetico, realizzazione e gestione dei centri genetici e la realizzazione di altri programmi in ambito zootecnico.

Possono richiedere un contributo - che oscilla tra il 70% e il 100% dei costi sostenuti - gli enti che abbiano finalità statutarie compatibili con le attività di miglioramento e salvaguardia della biodiversità ad interesse zootecnico, con ambito operativo riferito almeno a livello nazionale.

La domanda di finanziamento deve essere presentata al ministero entro il 15 dicembre dell'anno precedente a quello cui si riferisce il programma da finanziare.


Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese 
nei seguenti settori
Agricoltura
 Progettazione e Sviluppo 
Finanziamenti pubblici agevolati
Organizzazione Aziendale
Energie Rinnovabili
Sito internet:  www.cicabo.it

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 266.116 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner