Apicoltura, bando da due milioni di euro

Aperte le domande per l'assegnazione dei fondi stanziati nel 2020 dal Mipaaf per progetti di ricerca e valorizzazione per il settore apistico. Scadenza il 30 aprile 2021. All'interno il link al bando

ape-api-girasole-fiore-by-boris-smokrovic-wikipedia-jpg.jpg

Apicoltura, aperto un bando straordinario per progetti di ricerca
Fonte foto: Boris Smokrovic - Wikipedia

Il Mipaaf ha aperto il bando per l'assegnazione di due milioni di euro stanziati in via straordinaria l'estate scorsa per finanziare progetti di ricerca in apicoltura.

L'obiettivo è quello di promuovere la ricerca nel settore apistico indirizzata soprattutto a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici e a valorizzare il prodotto miele per cercare di migliorare la redditività del comparto.


Chi può partecipare

Al bando possono partecipare come beneficiari gli istituti di ricerca pubblici, come le università e altri enti di diritto pubblico e soggetti a prevalente partecipazione pubblica, le associazioni, le fondazioni e i consorzi, presentando un progetto di ricerca.

Possono partecipare al bando anche le aziende private ma in forma di cooperativa. Inoltre le domande possono esser fatte anche da aggregazioni di due o più soggetti indicati sopra.

Se un soggetto presenta più di un progetto, verrà valutato solo il primo progetto arrivato al Mipaaf.


Tematiche e finanziamenti

Per partecipare al bando è necessario presentare un progetto di ricerca su una o più delle seguenti tematiche:
  • progetti di ricerca e sperimentazione di rilievo nazionale che mirino al sostegno e al miglioramento della produzione, con un massimale di 150mila euro a progetto;
  • un progetto per proporre prodotti assicurativi contro i rischi del settore apistico, in particolare mirati a mitigare le perdite dovute agli andamenti climatici anomali, con a disposizione 350mila euro per un solo progetto vincitore;
  • progetti di promozione istituzionale di rilievo nazionale per la valorizzazione del miele come alimento naturale, con un contributo massimo di 200mila euro a progetto.


Come fare domanda

Le domande devono essere fatte utilizzando esclusivamente il modello apposito indicato nell'allegato 1 del bando. Ogni progetto deve avere un titolo di dieci parole al massimo e una relazione descrittiva che riporti tutti gli elementi sufficienti a valutarlo.

Le domande, corredate di tutta la documentazione richiesta dal bando devono essere inviate tramite Pec all'indirizzo: pocoi.direzione@pec.politicheagricole.gov.it entro le ore 14.00 del giorno 30 aprile 2021.

Per maggiori informazioni e dettagli si rimanda alla pagina ufficiale e al testo completo del bando.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.102 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner