Sicilia Avocado, frutta made in Sicily... su misura

Il produttore Andrea Passanisi: "Esportiamo il nostro territorio all'insegna della qualità e dell'unicità"

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

sicilia-avocado3.jpg

Andrea Passinisi: 'Il nostro avocado presenta qualità organolettiche uniche: polpa burrosa e cremosa, sapore dolce e delicato'
Fonte foto: Sicilia Avocado

Coltivare avocado in Sicilia: è questa la mission del trentenne Andrea Passanisi, proprietario del marchio 'Sicilia avocado'.
Un'azienda giovane, dinamica, innovativa che ha deciso di puntare sulle potenzialità e sulla vocazionalità della propria terra per raggiungere le tavole dei consumatori italiani ed europei e diventare portabandiera del made in Italy.

"Negli anni '60 alcuni agricoltori siciliani - racconta Passanisi - cominciarono a sperimentare la coltivazione di avocado. In quel periodo gli agrumi erano l'oro di Sicilia, ma scelsero di convertire una parte delle loro aziende per individuare una possibile alternativa alle cultivar più tradizionali. Lo fecero perché credevano nella loro terra, così ricca e generosa: un luogo posto tra le pendici dell’Etna e il mar Ionio, nel pieno cuore della provincia di Giarre".

Oggi il marchio Sicilia Avocado produce circa 100 tonnellate di prodotto di altissima qualità, coltivate su una superficie di oltre 9 ettari, destinate sia al mercato italiano che europeo. 
"Ho deciso di continuare in questa direzione - spiega Passanisi -, ma a modo mio: puntando sull'innovazione, sulla qualità e sulla creazione di valore aggiunto. Solo così era possibile differenziarsi in un mercato di grandi volumi. Il terreno e il clima di San Leonardello sono ideali per far crescere questo frutto tipico del Centro America. Un terreno vulcanico permeabile e ricco di nutrienti, con acqua purissima raccolta da un pozzo romano profondo 130 metri, un micro-clima mite. Nei prossimi tre anni vogliamo triplicare la nostra produzione".
 
Impianto di avocado posto tra le pendici dell'Etna e il mar Ionio 
(Fonte immagine: © SiciliaAvocado) 

Qualità per distinguersi
Passanisi punta a produrre "frutta su misura", come un sarto di bottega, per tenere alta la bandiera del made in Italy in tutta Europa.
"Il nostro avocado presenta qualità organolettiche uniche: polpa burrosa e cremosa (non spugnosa), sapore dolce e delicato - spiega - Tutta un'altra cosa rispetto ai frutti che arrivano dall'altra parte dell'Oceano Atlantico. Questo è il nostro elemento distintivo.
Il nostro prodotto viene raccolto da mani esperte e successivamente trasferito in magazzino. La frutta scrupolosamente selezionata e calibrata per pezzatura viene confezionata in cartoni da 4 chili. La spedizione avviene entro le 24/48 ore dalla raccolta, al fine di garantire un prodotto fresco. Io vendo eccellenza e ci metto la faccia. Le nostre principali varietà sono Bacon, Fuerte e Hass, che ci danno continuità di produzione e ci permettono di essere presenti sul mercato per diverso tempo, fidelizzando il cliente".
 
L'avocado è un frutto è ideale per una dieta sana ed equilibrata
(Fonte immagine: © SiciliaAvocado)
L'unione fa la forza
In un mondo afflitto da una gravissima crisi economica e di sistema diventa indispensabile unire le forze per vincere le sfide che abbiamo davanti.
"I giovani sono un'importante risorsa per l'Italia, ma devono essere messi nelle condizioni di poter investire e crescere - dice Passanisi - E' però necessario che escano da una logica individualista ed imparino a fare gruppo. Questo progetto va in questa logica, e chi vi partecipa si identifica e si sente protagonista. Chiunque abbia voglia può parteciparvi, l'importante è che si vada nella stessa direzione".

Produzione certificata e biologica
Un altro punto chiave è stato produrre nel regime certificato biologico, indispensabile per dare un senso di salubrità.
Spiega Passanisi: "In un epoca dove il benessere e la sostenibilità ambientale sono elementi importanti per produrre, noi abbiamo scelto di indirizzarci verso una produzione biologica e certificata. Farlo non è stato certamente facile ma è stato giusto. Tante sono state le difficoltà e gli ostacoli ma il risultato finale ci dà soddisfazione e ci motiva".
 
L'avocado viene venduto in confezioni da 4 kg e in 36/48 ore raggiunge ogni parte dell'Italia
(Fonte immagine: © SiciliaAvocado)

 

Mercati locali, il principale target
Negli ultimi tre anni i principali clienti di Sicilia Avocado sono stati i mercati locali italiani ed i mercati agroalimentari europei. All'estero i principali destinatari dei nostri prodotti sono Svizzera, Francia, Belgio e Polonia.
Singolare il caso della Svizzera che registra i consumi più alti di tutto il vecchio continente, con un chilo a testa all'anno. La classifica mondiale dei consumi è guidata dagli Stati Uniti con 2,5 chili all'anno a testa, per un valore di 1,3 miliardi di dollari (il 4,8% del totale dell'ortofrutta).
"Oggi il nostro target principale è il mercato più tradizionale ed il consumatore diretto. La grande distribuzione però si è accorta di noi, ma abbiamo scelto per il momento di attendere per valutare al meglio come muoverci. Crediamo inoltre di poter guardare con interesse concreto a diversi Paesi del Nord-Est Europa, come Germania e Danimarca" commenta Passanisi.

Vendita 2.0
Questo progetto vuole guardare anche al futuro ed essere esempio d'innovazione e di virtuosismo. Per questo motivo Sicilia Avocado ha creato una sezione e-commerce all'interno del proprio sito internet, per vendere direttamente al consumatore finale.
"Qualche giorno fa abbiamo attivato un servizio e-commerce. In poco tempo siamo stati sommersi di richieste, un quatitativo di molto superiore rispetto a quanto possiamo offrire. Siamo in grado di spedire il prodotto a casa del nostro cliente in 48-72 ore in tutta Italia, grazie ad una rete logistica ben strutturata e grazie alla lunga shelf-life del frutto (che dura per 10-12 giorni). Questa iniziativa ci ha permesso di aprirci un nuovo mercato in Italia e di crearci interessanti opportunità future" conclude Passanisi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 185.700 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner