Agrofarmaci In&Out: cosa entra, cosa esce, cosa cambia

21 febbraio 2022: formulati che arrivano, formulati che ci lasciano e modifiche di etichetta significative. Una sintesi periodica di cosa cambia fra gli agrofarmaci

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

flacone-agrofarmaci-gli-aggiornamenti-tema-caldo-dicembre-2019-fonte-image-line.jpeg

In&Out: quello che cambia nel mondo degli agrofarmaci
Fonte foto: Agronotizie

Seconda puntata di "In&Out" per l'anno 2022, con l'aggiornamento dei formulati che entrano ed escono nei cataloghi di diverse aziende. Nel computo anche eventuali autorizzazioni in deroga.

Come da aggiornamento precedente, al 31 gennaio 2022, nessuna nuova sostanza attiva o agente attivo risulta autorizzata rispetto alle ultime novità.

Di seguito, l'aggiornamento su cosa è avvenuto tra i formulati commerciali fino al 21 febbraio 2022, in accordo con quanto riportato in banca dati Fitogest.
 

In: nuovi formulati a catalogo

Si ribadisce che new entry non significa necessariamente "nuove registrazioni", dato che alcuni di questi formulati riportano autorizzazioni ministeriali che possono datare diversi anni.

Da segnalare alcuni prodotti su Fitogest che risultano su più pagine catalogo di aziende diverse, come per esempio Ascenza Italia e Agrowin Biosciences, nella cui pagina catalogo risultano infatti diversi formulati la cui titolarità delle registrazioni fa però capo alla Casa Portoghese. Si parla per esempio di un erbicida come Joystick (iodosulfuron-metile-sodio + florasulame + diflufenican + cloquintocet-mexyl) e di fungicidi come Almada 50 Sc (dimetomorf), Actlet F (folpet + metalaxil-m), Folpec 50 Sc (folpet), Cardinal 50 Wg (ciprodinil) e Actlet C (metalaxil-m + idrossido di rame) prodotto quest'ultimo che risulta anche nella pagina catalogo di Agrisystem.

Le novità per Agrowin Biosciences proseguono poi con altri inserimenti frutto di differenti accordi distributivi, come per esempio Prominent New (tetraconazolo) e Malertox Grano (2,4 D sale) più un'altra co-distribuzione, ovvero Bussola (solfato di rame neutralizzato), registrazione facente capo a Isagro, quindi presente nel catalogo Gowan Italia, ma che su Fitogest risulta anche nella pagina della Casa Legnanese

Altre news nella pagina catalogo di Agrisystem sono Essen' Ciel (olio essenziale di arancio dolce), Powerram Idro 20 Hibio (idrossido di rame), Ramato 20 Wg (solfato di rame neutralizzato), Maxiram 35 (ossicloruro di rame), Pirouette (paclobutrazol), Ninja (lambda-cialotrina) e infine Pimiento 600, erbicida per i cereali a base di 2,4 D (Sale) e distribuito anche dalla catalana Comercial Quimica Masso'.

Da segnalare anche un'altra eredità di Isagro nel nuovo catalogo di Gowan Italia, ovvero Cimoter Rame Wg, a base di cimoxanil e ossicloruro di rame.

Due invece gli inserimenti per Certis Europe, ovvero Mallen e Neudosan, il primo contenente bicarbonato di potassio, il secondo sali di potassio degli acidi grassi (C7-C18).

Parimenti due i nuovi inserimenti anche per Manica, ovvero Botector Orto e Phyto Sarcan, il primo contenente Aureobasidium pullulans - DSM 14940 e 14941, mentre il secondo è a base di fosfonato di potassio.

Un solo inserimento infine per Syngenta Italia, con Voliam, insetticida contenente clorantraniliprole, e per Upl Italia, con Phyton, erbicida per cereali a base di bensulfuron-metile e metsulfuron-metile.

 

Out: i formulati che ci lasciano

Rispetto all'ultimo aggiornamento del 31 gennaio va annotato come il 9 febbraio 2022 sia stato revocato Gulliver, erbicida da risaia a base azimsulfuron. Il prodotto, attualmente distribuito da BASF Italia, sarà commercializzabile fino al 30 giugno 2022 e utilizzabile in campo fino al 30 giugno 2023, assicurando quindi altre due stagioni di impiego. 

Inoltre, dopo 22 anni di utilizzo vede ormai il pensionamento l'insetticida indoxacarb, le cui autorizzazioni di impiego saranno revocate dal 19 marzo 2022. La loro commercializzazione sarà consentita fino al 30 giugno 2022 mentre l'ultimo impiego è consentito non oltre il 19 settembre 2022. Sono cioè garantite anche per quest'anno le applicazioni su ortive primaverili-estive, frutticole, vite e mais, ma non sulle orticole autunnali, spesso da trattarsi dopo la data sopra indicata.

Analogo destino toccherà anche all'erbicida clopiralid, con le medesime date di fine commercializzazione e di utilizzo viste sopra per Gulliver. Ciò perché le imprese titolari delle registrazioni non hanno presentato istanza di rinnovo. Una perdita non da poco, vista l'importanza tecnica della sostanza attiva e dal momento che interesserà la bellezza di 47 differenti autorizzazioni

 

Cosa cambia in chi resta

Le informazioni che seguono sono relative alle "comunicazioni obbligatorie" inviate periodicamente dalle aziende produttrici che afferiscono al sistema SDS-OnDemand® per la distribuzione e l'aggiornamento delle schede di sicurezza.

Iniziamo con una comunicazione ministeriale che riguarda un po' tutti i prodotti, relativamente alle "Misure temporanee periodo smaltimento scorte per prodotti contenenti sostanze attive di cui al regolamento (CE) n. 2020/1182".

Con una nota del Ministero della Salute si accolgono infatti le "segnalazioni pervenute da diverse Associazioni di categoria riguardo alle difficoltà delle imprese titolari di prodotti fitosanitari di gestire gli obblighi di etichettatura derivanti dall'applicazione, a far data al primo marzo 2022, del regolamento di cui in oggetto relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele. In considerazione delle misure adottate per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da covid-19 che hanno di fatto comportato gravi limitazioni delle attività legate al settore dei fitosanitari ed in considerazione del periodo di difficoltà eccezionale attraversato dalle imprese nella fase contingente e del fatto che le modalità di gestione delle scorte dei prodotti impattati dalle nuove classificazioni armonizzate, comporterebbe gravi ripercussioni dal punto di vista ambientale, a causa dell'elevato quantitativo di prodotti che, inevitabilmente, dovrebbero essere smaltiti come rifiuti, i distributori potranno continuare a vendere i prodotti in questione, già immessi sul mercato, previa consegna del fac simile dell'etichetta adeguata da parte dell'Impresa titolare di registrazione anche dopo la data del primo marzo 2022. Le imprese sono tenute ad informare tempestivamente i rivenditori e ad adottare ogni iniziativa idonea ad assicurare la gestione dei prodotti ed il loro impiego in conformità alle nuove disposizioni.

Fatta salva questa novità di origine ministeriale, vediamo le modifiche, azienda per azienda, occorse rispetto all'ultimo aggiornamento. 

Bayer: numerose estensioni di etichetta a vantaggio di Flipper, a base di sali di potassio degli acidi grassi (C7-C18). Le estensioni d'impiego riguardano nuove colture e nuove avversità su colture già autorizzate.

  • ortaggi a bulbo (afidi, acari, aleurodidi, tripidi);
  • legumi freschi e secchi (afidi, acari, aleurodidi, tripidi):
  • carota, sedano rapa, asparago, sedano, finocchio (afidi, acari, aleurodidi, tripidi);
  • cavoli a infiorescenza, cavoli a testa, cavoli e altre brassicacee da radice (afidi, acari, aleurodidi, tripidi);
  • piccoli frutti (afidi, acari, aleurodidi, tripidi);
  • ornamentali e floreali (già autorizzate, aggiunta delle cocciniglie);
  • pomacee e drupacee (già autorizzate, aggiunta cimice asiatica);
  • frutta a guscio (afidi, acari, aleurodidi, tripidi e cocciniglie);
  • agrumi (afidi, acari, aleurodidi, tripidi e cocciniglie);
  • olivo (eriofidi, sputacchina, cocciniglie);
  • melograno (afidi, acari, aleurodidi, tripidi);
  • fico (tripidi, cocciniglia, psilla);
  • cachi (afidi, acari, aleurodidi, tripidi e cocciniglie);
  • kiwi (acari, metcalfa, psille, cocciniglie, cimice asiatica);
  • colture tropicali (afidi, acari, aleurodidi, tripidi e cocciniglie);
  • patata (afidi, acari, aleurodidi, tripidi);
  • soia, girasole, mais, barbabietola, tabacco, luppolo, colza, cereali a paglia, riso, erba medica, pascoli (afidi, acari, aleurodidi, tripidi);
  • altre minori.


Corteva AgriScience: modifica delle condizioni di impiego di Exalt 25 SC a base di spinetoram a causa dei nuovi Lma per la sostanza attiva. Ciò ha comportato la rimozione dell'impiego su spinacio in serra e in campo e la rimozione dell'impiego su lattuga in serra. I nuovi Lma sono stati adottati il 27 gennaio 2022.

Chimiberg: il geoinsetticida Underline 0,2 G, distribuito anche da Green Ravenna e contenente teflutrin, ha riportato le seguenti modifiche di etichetta sia per uso professionale sia in versione PFnPE:

  • eliminazione delle colture lattuga e scarola/indivia a foglie larghe;
  • autorizzazione all'impiego su baby leaf alla dose di 40-50 kg/ha;
  • divieto di impiego in serra;
  • aggiunta frase cautelativa nel paragrafo "avvertenze" relativamente al secondo trattamento su pomodoro e melanzana "In questo ultimo caso devono trascorrere almeno 100 giorni tra l'intervento alla sarchiatura/rincalzatura e la raccolta".


Upl Italia: arrivata il 4 gennaio 2022 la ri-registrazione di Pull 52 DF, erbicida a base di metsulfuron-Metile e bensulfuron-Metile

Green Ravenna: ri-registrazione fino al 31 dicembre 2022 per Microbagnabile SC, contenente zolfo


Disclaimer
i seguenti articoli intendono fornire una panoramica periodica di ciò che è cambiato in banca dati Fitogest nelle ultime settimane. Per avere specifici dettagli su ogni modifica è però consigliabile attivare il servizio Fitogest+, il quale dà accesso a una serie di informazioni più approfondite e permette ricerche più raffinate in banca dati.

  • quali fonti sono state utilizzate le pagine relative agli ultimi preparati in commercio, le ultime sostanze attive, lo scadenzario (per utenti Fitogest+), come pure le mail di aggiornamento fornite settimanalmente dal servizio SDS-OnDemand® in cui sono contenute le "comunicazioni obbligatorie" delle aziende;
  • criteri per le novità: gli utenti di Image Line potranno trovare i prodotti che da poco risultano a catalogo delle diverse aziende distributrici, il che non equivale a "nuove registrazioni". Possono infatti essere formulati pre-esistenti, ma che non risultavano precedentemente "a catalogo" su Fitogest per quella data azienda;
  • se vi sono formulati i cui Decreti autorizzativi non sono stati ancora inviati a Image Line per l'inserimento in banca dati, questi non possono essere citati nei presenti articoli;
  • attenzione: la commercializzazione e l'uso dei singoli formulati richiedono sempre la coerenza dell'etichetta con quanto stabilito dalla normativa: si ricorda quindi che prima di ogni vendita o utilizzo in campo è preciso dovere della rivendita e dell'utilizzatore verificare la correttezza dei contenuti dell'etichetta riportata sulle confezioni, incluse le eventuali modifiche subentrate nel frattempo.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: agrofarmaci difesa diserbo erbicidi

Temi caldi: Agrofarmaci: gli aggiornamenti