Italia-Cuba: nuove prospettive per le energie rinnovabili

Roma, 17 giugno 2010. Convegno c/o Sede Enea

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

rinnovabili_italia_cuba.jpg

La ristrutturazione e modernizzazione della rete elettrica cubana, in corso, offre alle imprese italiane la possibilità di essere fornitrici di tecnologie e di competenze e di investire nell'economia dell'isola. 

La produzione energetica cubana è di circa 11.000 MW di potenza elettrica installata e di 17 GWh annui prodotti. 

Questa produzione deve essere adeguata ai moderni fabbisogni industriali ed economici e la sua riprogrammazione può, grazie alle condizioni esistenti, avvenire anche con limitati vincoli all'esistente. 

La pianificazione attuale prevede che un contributo strategico sia offerto dalle fonti rinnovabili: biomasse, fotovoltaico, eolico, solare termico; dalla integrazione di tecnologie di efficienza e risparmio energetico, dalla generazione distribuita ed altre fonti o tecnologie in funzione dell'offerta industriale. 

Questo incontro è il primo che si svolge in Italia e segue quello tenutosi a Cuba lo scorso giugno 2009. E' un segnale di attenzione ed una opportunità per l'industria italiana, alla quale il governo cubano offre contratti di acquisto di lungo periodo in cambio di investimenti produttivi nell'isola.

Le condizioni del Paese, con un  alto livello di istruzione, sanità, organizzazione sociale, e limitati consumi e tenore di vita, sono generalmente riconosciute come estremamente promettenti per il rilancio economico dell'isola, che è in questi mesi oggetto di crescenti investimenti e presenza industriale occidentale, soprattutto spagnola e, già da qualche anno ed in maniera rilevante, anche cinese. 

Scopo di questo incontro è quello di coinvolgere le imprese italiane, anche piccole e medie, in un momento di scambio e di costruzione di sinergie per l’espansione degli investimenti nazionali a Cuba, con il supporto delle istituzioni italiane e cubane.

Programma:

09:30 - Apertura dei lavori 

Giovanni Lelli – Commissario Enea

09:45 - Le prospettive della collaborazione Italia-Cuba   

Adolfo Urso – Vice Ministro allo Sviluppo Economico

Boris Moreno Cordovès – Vice Ministro del Ministerio de Informática y Comunicaciones 

10:30 - La strategia energetica di Cuba e le proposte del Governo Cubano alle aziende italiane

Pedro Sanjorge - Director de Política con Europa, Ministerio de Comercio Exterior y la Inversión Extranjera

Manuel Menéndez Castellanos - Director de Energías Renovables, Ministerio de la Industria Básica 

Rafael Suàrez Ribacova - Director Relaciones Internacionales, Ministerio de la Azúcar

11:30 - Scenari energetici per le fonti rinnovabili 

Massimo Scalia – Presidente Comitato Scientifico Dess-Unesco

Gianni Silvestrini – Direttore scientifico QualEnergia; Direttore scientifico Kyoto Club; Presidente Exalto

12:15 - L'offerta delle aziende italiane

Massimo Nencioni – SATA&2M

Dibattito e conclusioni

Per maggiori informazioni www.enea.it

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.853 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner