New Holland, presenza vip ad Eima 2021

Attività di branding e partnership, andamento dei mercati europeo e italiano, ma anche novità di prodotto al centro della conferenza tenutasi nel corso della kermesse bolognese

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala

newholland-stand-eima-2021.jpg

Tante novità nello stand New Holland ad Eima 2021
Fonte foto: Agronotizie

"Fiera di esserci, fiera di voi". Questo il claim che ha sancito il ritorno in grande di New Holland ad Eima International 2021. Una presenza, spiegano, doverosa per rendere grazie gli agricoltori che non hanno mai mollato il lavoro nei campi durante la pandemia. Per loro la casa costruttrice ha portato sul palcoscenico di Eima due trattori rivestiti con la bandiera italiana.

"Con la nostra presenza in fiera lanciamo un importante messaggio di fiducia all'intero settore e con il nostro stand mostriamo tutta la forza della full line, che include diverse novità" esordisce Carlo Lambro, brand president di NH.

CNH Industrial e New Holland super attive

Il brand giallo blu partecipa ad Eima in un momento molto particolare per la casa madre CNH Industrial che prosegue a passi spediti verso la divisione del business off road da quello on road. "Dal 2022 CNH, quotata in borsa a Milano e New York, sarà a capo dei marchi che producono macchine per l'agricoltura e le costruzioni, mentre la nuova società Iveco Group - quotata solo a Milano - gestirà gli altri brand, compreso FPT Industrial" spiega Lambro.

Il Gruppo, che ha chiuso bene il 2020, è prossimo a concludere bene anche il 2021 grazie anche a una serie di partnership e acquisizioni. Dopo aver avviato collaborazioni con Monarch Tractor e Augmenta, il colosso ha acquisito Raven Industries e il 90% di Sampierana, sostenendo la crescita inorganica oltre a quella organica.

Da sinistra: Sean Lennon, Carlo Lambro, Andrea Leonardi, Oscar Baroncelli di NH e Gianfranco Malvicini di Snam
Da sinistra: Sean Lennon, Carlo Lambro, Andrea Leonardi, Oscar Baroncelli di NH e Gianfranco Malvicini di Snam

Colonna portante di CNH Industrial, New Holland - prosegue Lambro - "poggia la sua strategia sullo sviluppo di nuovi prodotti, sull'attività di branding, sul rafforzamento della rete distributiva e sulla fornitura di servizi". Inoltre il brand, che di recente ha avviato a Granarolo (Bo) una Smart Farm - la prima di una serie - ovvero un'azienda agricola interamente connessa, torna a investire nelle fiere di settore, partecipando nel 2021 al Sitevi e ad Agribex e, nel 2022, al Lamma nel Regno Unito, al Fima in Spagna, ad Agritechnica in Germania, al Sima in Francia e, naturalmente, ad Eima International.

Europa, mercato a gonfie vele

Le vendite del marchio giallo blu sono sostenute da una forte propensione all'acquisto in Unione europea. "Nel 2021 le trattrici e le mietitrebbie registrano una crescita oltre il 20% sul mercato Ue e, con l'aumento dei prezzi delle commodities e i piani di aiuti dei Governi, le prospettive per i prossimi mesi sono positive" dichiara Sean Lennon, vice president of sales Europe di New Holland.

Focus di NH in Europa è aumentare la soddisfazione dei clienti e supportare al meglio gli operatori anche nei momenti più sfidanti con i servizi after market. Per Lennon, "oggi il principale obiettivo è divenire il numero uno nel segmento delle mietitrebbie - obiettivo già raggiunto in Italia - a livello europeo" e per questo sono in programma diverse iniziative concrete.

Vendite: risultati straordinari in Italia

In vetta alle classifiche nazionali, New Holland primeggia nel segmento trattori ma è anche tornata a occupare il gradino più alto nel segmento delle mietitrebbiatrici. "Il lavoro del team e dei concessionari ci ha permesso di raggiungere una quota del 37% (dati agosto 2021) nel mercato delle mietitrebbie, cresciuto del 50% rispetto al 2020 con 422 unità immatricolate" afferma Andrea Leonardi, business director NH Italia.

Mietitrebbie New Holland apprezzate sul mercato
Mietitrebbie New Holland apprezzate sul mercato

Il mercato gode di buona salute grazie al trend dei prezzi dei prodotti agricoli e al piano Agricoltura 4.0. "In futuro, con la partenza dei Psr e l'arrivo dei fondi per l'agricoltura previsti dal Pnrr, i risultati - aggiunge Leonardi - dovrebbero continuare a essere positivi per il marchio, sempre vicino a clienti e concessionari con macchinari all'avanguardia".

Non solo trattori a metano

Modello che esprime al meglio la mission di New Holland è il nuovo T6.180 Methane Power, vincitore del Sustainable Toty 2022. "Dopo aver risolto i nodi legati a performance, autonomia e affidabilità, nel 2019 avevamo un prodotto quasi pronto" racconta Oscar Baroncelli, tractors product management leader global NH. "Oggi siamo i primi al mondo a lanciare un trattore a metano sul mercato, il primo esemplare di una gamma che soddisferà le esigenze di diverse aziende agricole".

Consapevole che non tutte le imprese producono metano, il brand, che intende offrire un servizio Jump&Drive, ha iniziato una collaborazione con Snam4Mobility per fornire, insieme al trattore, una soluzione di rifornimento e servizi finanziari.

New Holland T6.180 Methane Power ad Eima 2021
New Holland T6.180 Methane Power ad Eima 2021

Così chi acquista il T6 Methane Power può avere anche la soluzione CuboGas capace di comprime il metano a bassa pressione della rete domestica, portandolo ai 220 bar necessari ad alimentare il mezzo. "Configurabile come una stazione di rifornimento, CuboGas permette di certificare la fornitura di metano e quindi di accedere a particolari finanziamenti, in via di formalizzazione, probabilmente entro fine anno" sottolinea Gianfranco Malvicini, head of tecnology solutions di Snam. "In Italia il finanziamento di 50mila euro a mezzo sarà rivolto ai primi trecento trattori fino al 2026".
Già forte la richiesta in Germania dove sul piatto sono disponibili importanti "finanziamenti Covid", mentre in Francia l'approccio che va per la maggiore è quello rivolto al noleggio della macchina.


Cinque aree, tante novità

Accanto al T6.180 Methane Power, protagonista dell'area "Agricoltura sostenibile adesso", New Holland ha esposto i nuovi e attesi trattori specializzati T4 F/N/V Stage V e l'inedita macchina semovente Braud 1190X Multi per la raccolta di una vasta gamma di frutti (dalle olive alle mandorle) nello spazio "Leader degli specializzati, sempre di più".

Al centro dell'area "Intelligenza è potenza" il nuovo trattore T7 Heavy Duty con PLM Intelligence, mentre in mostra nello spazio "Il piacere di guida blu" il modello T5.120 DCT in livrea tutta italiana, abbinato al nuovo coltivatore SRC SmartSteer con sistema di guida automatica basato su telecamera.

New Holland T7.315 Heavy Duty con PLM Intelligence
New Holland T7.315 Heavy Duty con PLM Intelligence

Infine, ad Eima 2021 le immancabili macchine da raccolta - dalle mietitrebbie CR Revelation e CX 7 alla pressa Big Baler 1290 High Density - poste sotto i riflettori nell'area "Supremazia gialla".